Opere scelte (Classici della religione)

Nato a Torino nel 1719, Giuseppe Marc'Antonio Baretti muore a Londra settant'anni dopo. Il suo nome e la sua notorietà sono legati a una lunga carriera di critico letterario, traduttore, poeta, scrittore, drammaturgo e linguista. Attraverso le pagine della rivista Frusta letteraria, Baretti esprime molto del suo spirito irriverente e ribelle, polemizzando contro la stucchevole poesia bucolica, l'erudizione accademica e il bigottismo religioso. La sua straordinaria verve si mostra anche nei resoconti dei suoi lunghi viaggi e nelle testimonianze sulla sua epoca. A lui Piero Gobetti ha dedicato e intitolato la rivista di critica letteraria, fondata nel 1924. Oggi una raccolta della sua produzione è edita da Utet in formato digitale, con apparato di note accessibili tramite collegamenti ipertestuali.

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo