Vita di Eleonora d'Arborea: Principessa medievale di Sardegna (Oscar storia Vol. 522)

Eleonora d'Arborea è uno dei personaggi più famosi e insieme meno documentati della storia sarda. Giudicessa d'Arborea - cioè sovrana di uno dei quattro giudicati, veri e propri Stati autonomi, nei quali era suddivisa l'isola - nella seconda metà del Trecento firmò un codice di leggi, la Carta de logu , rimasto in vigore con poche modifiche fino al 1827. Oltre a ciò, Eleonora fu l'ultima regnante indigena dell'isola, capace di radunare sotto un'unica bandiera le diverse popolazioni sarde che per la prima volta si riconobbero come "nazione" e lottarono con successo contro gli aragonesi. Inevitabilmente attorno alla sua figura nacque una leggenda, ampiamente alimentata soprattutto in epoca romantica. Eleonora è stata dunque rappresentata come principessa guerriera, raffinata madonna cortese, madre affettuosa, sposa fedele, avveduta massaia, devota cristiana, dotta legislatrice... Ma chi era la vera Eleonora? Nella sua biografia, aggiornata sulle più recenti scoperte documentarie, Bianca Pitzorno spoglia la giudicessa dei veli del mito e ne ricostruisce il vero volto, calato nella realtà del XIV secolo, raccontandone la vicenda con assoluta fedeltà alle fonti, senza rinunciare al brio e alla passione tipiche di questa grande narratrice.

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Altri libri di Bianca Pitzorno

Giuni Russo. Da Un'estate al mare al Carmelo: Da un'estate al mare al Carmelo (Assaggi e passaggi)

Giuni Russo. Da Un'estate al mare al Carmelo: Da un'estate al mare al Carmelo (Assaggi e passaggi) di

Sette anni fa, il 13 settembre 2004, moriva Giuni Russo. Questa è la storia della sua vita come lei stessa l’avrebbe raccontata e come di fatto la raccontò nel corso di una lunga amicizia all’autrice di questo libro. È la storia di una voce straordinaria, di cui Giuni era consapevole fin dalla primissima infanzia, tanto che ricorse con ostinazione a mille espedienti per poterla educare nonostan...

L'amazzone di Alessandro Magno (Gaia junior Vol. 122)

L'amazzone di Alessandro Magno (Gaia junior Vol. 122) di

Mìrtale è una bambina diversa dalle altre, una trovatella allevata per l'interessamento di Alessandro Magno, il capo supremo della spedizione che marcia alla conquista dell'Asia. C'è un mistero nel suo passato, che solo il re e i suoi amici più stretti conoscono. E l'educazione che le viene impartita, con grande scandalo del filosofo Callìstene e di tutte le persone sensate, è identica a quella...

La bambina col falcone (Salani Ragazzi)

La bambina col falcone (Salani Ragazzi) di

Tempo di crociate. Anche i più giovani sognano la Grande Avventura del viaggio nel paese di Outremer, luogo esotico e misterioso abitato da emiri e sultani infedeli, teatro di eroiche battaglie e assedi vittoriosi. In Puglia, nella casa di Messer Rufo, falconiere imperiale al servizio di Federico II, la vita delle cinque figlie segue il suo ritmo quotidiano, tra le cure della casa e le lezioni ...

La canzone di Federico e Bianchina

La canzone di Federico e Bianchina di

1382. Federico viene dalla Sardegna, isola indomita e ventosa; Bianchina vive a Genova, dove le strade respirano al ritmo del mare. I due bambini non si conoscono, non si sono mai visti quando vengono promessi in matrimonio dai loro ricchi e nobili genitori. Il patto stabilisce che le nozze verranno celebrate tra dieci anni, quando i piccoli fidanzati avranno raggiunto la pubertà. Dieci anni pe...

La vita sessuale dei nostri antenati: Spiegata a mia cugina Lauretta che vuol credersi nata per partenogenesi

La vita sessuale dei nostri antenati: Spiegata a mia cugina Lauretta che vuol credersi nata per partenogenesi di

Nella scatola c'era, dentro un elegante ovale di tartaruga e argento, l'originale in seppia da cui era stato ricavato l'ingrandimento appeso al muro. Anche qui la piccola Linda fissava l'obiettivo con un sorriso appena trattenuto, malizioso, come se sfidasse chi la guardava dicendo: "Ho un segreto, ma da me non lo verrai a sapere".Bianca Pitzorno, Sassari 1942, laurea in lettere classiche, mast...