Maria Sklodowska Curie. L'ostinata abnegazione di un genio (Lectio magistralis)

Nel 1911, il Premio Nobel per la chimica veniva conferito a Marie Curie, dopo che otto anni prima aveva ricevuto quello per la fisica. Si concludeva una straordinaria avventura scientifica e iniziava a porre le radici la deificazione di un personaggio icona e simbolo delle stupefacenti trasformazioni di costume che caratterizzeranno i decenni a venire. Durante la cerimonia di traslazione dei resti dei Curie al Pantheon, Pierre Gilles de Gennes volle sottolineare di Maria "la bellezza dell'abnegazione". La Christmas Lecture rende omaggio alla duplice eredità che ella ci ha lasciato: la forza della razionalità scientifica contro l'oscurantismo delle credenze e l'uguaglianza di genere. La conferenza ripercorre gli aspetti più salienti della vita di Marie Curie, divulgando le sue straordinarie scoperte scientifiche, ma anche sottolineando aspetti socio-culturali e di costume ed evidenziando il contesto storico di un'epoca che tumultuosamente stava trasformandosi.


Luigi Dei, studioso di fama internazionale della chimica dei materiali è Direttore del Dipartimento di Chimica "Ugo Schiff" dell'Università di Firenze, nonché Presidente di OpenLab il servizio di educazione e divulgazione scientifica dell'Ateneo. Autore di numerose pubblicazioni scientifiche su riviste internazionali, si dedica anche alla divulgazione scientifica e ai temi del rapporto fra scienza, arte e letteratura. In questo contesto si è reso autore di conferenze-spettacolo su scienza e musica e di un dramma scientifico-civile ispirato a Primo Levi.

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo