Emmanuel Carrère

Luigi Grazioli fruga nei romanzi di Carrère, svela la sua bravura (e anche la sua furbizia) e ci restituisce un vero e proprio ritratto intimo della sua opera: una sala degli specchi dalla cui rifrazione è impossibile sfuggire.

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo