ERO alla mia dottoressa per aver distrutto "the wall"

ERO alla mia dottoressa per aver distrutto “the wall”

... e come in un diario di bordo navighiamo nella vita di un uomo, visitiamo la sua anima, vediamo le cose attraverso i suoi occhi ed i suoi sentimenti. Un viaggio che porta lontano, in luoghi a noi sconosciuti di cui possiamo avere solo una vaga idea. Un lavoro che coinvolge lo spirito di chi non ha vissuto la stessa esperienza, che ci fa sentire cosi' impotenti, cosi' troppo uomini e non umani. Un lavoro dal quale trapela sofferenza del ricordo ma orgoglio per una vita che ha lottato tra poesie di morte e immagini di speranza. Un prezioso specchio per chi ha perso la sua immagine. Una voce dall'aldila' che scuote le coscienze fino all'agghiacciante consapevolezza che quella felicita' che stanno cercando si trova semplicemente nell'accettazione di se' stessi e nell'amore per e da gli altri.

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Non ci sono ancora recensioni o articoli