De Pisis. Vita solitaria di un poeta pittore (Sœur du rêve Vol. 2)

Come raccontare la vita del pittore (e scrittore dandy e interprete

di più decenni della vita culturale e mondana) Filippo De

Pisis? Naldini ha provato a muoversi fra quattro diverse fonti e

testimonianze, incrociandole e montandole via via fra di loro: i

ricordi e le annotazioni degli amici di De Pisis; le lettere – spesso

bellissime – del pittore; i testi letterari (diari poesie romanzi

alcune riflessioni di poetica e di mestiere di una singolare capacità

di distacco) dello stesso De Pisis; l’immensa bibliografia

che lo riguarda. Il risultato, una cronaca esistenziale e pittorica

che insegue quadri e persona, vita e attività (e un nugolo

di scrittori, di critici, di modelli, dame, gente di mondo e di

più defilata definizione, fattorini, boxeurs, gondolieri, medici,

una portinaia di Parigi e le fioraie di Rialto, appare e scompare

come in un caleidoscopio), permette di ricostruire l’attività di

un artista continuamente ai limiti della propria sensibilità, fra i

più affascinanti e sorprendenti del già vario panorama delle arti

contemporanee in Europa.

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Non ci sono ancora recensioni o articoli

Altri libri di Nico Naldini

I due pittori

I due pittori di

«Era l’autunno del 1944. Partiti dalla casa di Versuta, Pier Paolo Pasolini e io, abbandonavamo presto la strada principale per inventare delle scorciatoie tra i campi deserti. Il nostro viaggio era meraviglioso tra i filari spogli delle viti come un corridoio infinito nel cuore della natura, calpestando l’erba che da verde stava facendosi gialla passando attraverso un’intera gamma di colori......

Breve vita di Pasolini

Breve vita di Pasolini di

Un protagonista della cultura del Novecento, una figura complessa e luminosa, un artista versatile e geniale, un eretico… Questo è stato Pier Paolo Pasolini, ma non solo: per la vita che ha condotto e per la morte che ha incontrato, Pasolini è stato anche un simbolo della società italiana e dei suoi cambiamenti. Ecco perché la biografia scritta da Nico Naldini, che ne fu il cugino, è tanto...

Il treno del buon appetito

Il treno del buon appetito di

Nei ricordi di un poeta, le storie di un novecento che nessuno ha mai raccontato. Pasolini, Comisso, Parise, Marin, Penna, Fellini. Con una introduzione di Franco Zabagli e cinque disegni di Pier Paolo Pasolini. Nico Naldini ha esordito come poeta nel 1948, negli anni in cui, poco più che ragazzo, condivise con il cugino Pier Paolo Pasolini la straordinaria esperienza pedagogica dell’...

Piccolo romanzo magrebino

Piccolo romanzo magrebino di

Le migrazioni dall’Africa verso l’Europa, le trasformazioni sociali del mondo arabo, l’integralismo islamico… Questi fenomeni negli ultimi anni sono diventati per noi esperienza e materia di riflessione quotidiana, spesso drammatica. Nella trilogia di Nico Naldini, qui riunita sotto il titolo complessivo di Piccolo romanzo magrebino , sono presenti fin dai primi testi, che risalgono all’inizio...