Giuni Russo. Da Un'estate al mare al Carmelo: Da un'estate al mare al Carmelo (Assaggi e passaggi)

Sette anni fa, il 13 settembre 2004, moriva Giuni Russo. Questa è la storia della sua vita come lei stessa l’avrebbe raccontata e come di fatto la raccontò nel corso di una lunga amicizia all’autrice di questo libro. È la storia di una voce straordinaria, di cui Giuni era consapevole fin dalla primissima infanzia, tanto che ricorse con ostinazione a mille espedienti per poterla educare nonostante gli scarsi mezzi economici e lo scetticismo della famiglia. Èla storia di un tormentato rapporto con l’industria discografica, euforica per l’enorme successo popolare e commerciale di canzoni come Un’estate al mare, diffidente e spesso ostile nei confronti della voglia di Giuni di sperimentare strade sempre nuove, di liberarsi dagli stereotipi della musica leggera del suo tempo per praticare, con dieci anni di anticipo, quella ‘musica di confine’ che più tardi avrebbe conquistato il mondo. È la storia di un’artista orgogliosa del proprio valore individuale ma aperta alle influenze e alla collaborazione dei compagni di strada che avevano guadagnato la sua fiducia, primo fra tutti Franco Battiato, che da vero amico le rimase accanto anche nei momenti più difficili, la sostenne e la incoraggiò a seguire la sua vocazione contro venti e maree. È infine la storia di un’anima inquieta, alla ricerca costante di un senso più profondo da dare alla vita; di un itinerario spirituale che avrebbe condotto la beniamina delle discoteche estive al silenzio dei chiostri, alla mistica del Monte Carmelo e che le avrebbe fatto studiare e proporre al grande pubblico la musica sacra di tutte le religioni del mondo.

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Altri libri di Bianca Pitzorno

Vita di Eleonora d'Arborea: Principessa medievale di Sardegna (Oscar storia Vol. 522)

Vita di Eleonora d'Arborea: Principessa medievale di Sardegna (Oscar storia Vol. 522) di

Eleonora d'Arborea è uno dei personaggi più famosi e insieme meno documentati della storia sarda. Giudicessa d'Arborea - cioè sovrana di uno dei quattro giudicati, veri e propri Stati autonomi, nei quali era suddivisa l'isola - nella seconda metà del Trecento firmò un codice di leggi, la Carta de logu , rimasto in vigore con poche modifiche fino al 1827. Oltre a ciò, Eleonora fu l'ultima regna...

L'amazzone di Alessandro Magno (Gaia junior Vol. 122)

L'amazzone di Alessandro Magno (Gaia junior Vol. 122) di

Mìrtale è una bambina diversa dalle altre, una trovatella allevata per l'interessamento di Alessandro Magno, il capo supremo della spedizione che marcia alla conquista dell'Asia. C'è un mistero nel suo passato, che solo il re e i suoi amici più stretti conoscono. E l'educazione che le viene impartita, con grande scandalo del filosofo Callìstene e di tutte le persone sensate, è identica a quella...

La bambina col falcone (Salani Ragazzi)

La bambina col falcone (Salani Ragazzi) di

Tempo di crociate. Anche i più giovani sognano la Grande Avventura del viaggio nel paese di Outremer, luogo esotico e misterioso abitato da emiri e sultani infedeli, teatro di eroiche battaglie e assedi vittoriosi. In Puglia, nella casa di Messer Rufo, falconiere imperiale al servizio di Federico II, la vita delle cinque figlie segue il suo ritmo quotidiano, tra le cure della casa e le lezioni ...

La vita sessuale dei nostri antenati: Spiegata a mia cugina Lauretta che vuol credersi nata per partenogenesi

La vita sessuale dei nostri antenati: Spiegata a mia cugina Lauretta che vuol credersi nata per partenogenesi di

Nella scatola c'era, dentro un elegante ovale di tartaruga e argento, l'originale in seppia da cui era stato ricavato l'ingrandimento appeso al muro. Anche qui la piccola Linda fissava l'obiettivo con un sorriso appena trattenuto, malizioso, come se sfidasse chi la guardava dicendo: "Ho un segreto, ma da me non lo verrai a sapere".Bianca Pitzorno, Sassari 1942, laurea in lettere classiche, mast...