La fede che preferisco è la speranza: Vita di Charles Péguy (I libri della speranza)

Charles Péguy: scrittore originale e prolifico, uno dei più innovativi pensatori cristiani tra Ottocento e Novecento. Si é schierato apertamente contro le falsità della politica, la presunzione della scienza e degli intellettuali: insomma, contro il vuoto del “mondo moderno”. Ha speso la vita nel mettere al centro l’umano, con i suoi dolori, miserie e speranze, donando così una linfa nuova tanto al socialismo della giovinezza quanto alla fede della maturità; per questo, é stato isolato. Oggi la sua figura riconquista il posto che gli compete – anche grazie ad “ammiratori” quali Giovanni Paolo II, don Giussani e von Balthasar – ma resta ancora molto da scoprire. Pigi Colognesi ci propone finalmente la prima biografia italiana del grande autore: un’accurata introduzione al suo pensiero e alle sue opere. Il modo migliore per avvicinarsi a una vita che continua a parlare al presente.

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Altri libri di Pigi Colognesi

La prima sarà la migliore. Conversazioni su Charles Péguy (Accenti)

La prima sarà la migliore. Conversazioni su Charles Péguy (Accenti) di

Tra le numerose ninfee dipinte da Claude Monet la migliore – secondo Charles Péguy (1873-1914) – non sarà l’ultima, frutto di un crescente apprendimento, bensì la prima, figlia dello stupore. Solo lo stupore, infatti, veramente conosce. Il resto è “sistema” rigi-do, è imporsi del “bell’e fatto”, è invecchia-mento prodromo della morte. Non è più avvenimento.Con questa rivoluzionaria impostazione...

L'umana avventura. Ritratti di scrittori, teologi e artisti (Accenti)

L'umana avventura. Ritratti di scrittori, teologi e artisti (Accenti) di

Il volume, suddiviso in tre parti, raccoglie e aggiorna una serie di «ritratti» già presentati dall’autore in occasione di precedenti interventi su varie testate giornalistiche tra il 2003 e il 2007. La prima parte è dedicata alla letteratura, con le figure di Ibsen, Wilde, Milosz, Undset, Tosatti, Grossman e i giovani poeti del dissenso in Urss; la seconda parte si occupa di teologi, tracciand...