Lettere a un editore (Storia, storie)

“Le tre lettere che qui si pubblicano – precedute da un biglietto firmato da Gaston Calmette, direttore del quotidiano “Le Figaro” e futuro dedicatario, a “testimonianza di profonda e affettuosa gratitudine”, di Du côté de chez Swann – fotografano perfettamente l’atto pressoché inaugurale del passaggio all’azione di Marcel Proust.
Si tratta anche di una narrazione ricca di echi e di implicazioni, di simulazioni e di dissimulazioni. Lo scrittore, intanto, si presenta al suo eventuale editore come un uomo già malato, fisicamente debole, che perlopiù vive in stato di clausura. Presenta la sua opera come indecente e scandalosa però suo malgrado, quasi il frutto di un felice corto circuito con l’alta moralità delle intenzioni. è un gioco a nascondere e a rivelare un segreto che deve essere tenuto nascosto a tutti tranne ovviamente che al destinatario della lettera. è, quella di Proust, una veloce, asciutta esegesi volta a incuriosire l’interlocutore”.
dalla Prefazione di Enzo Di Mauro

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Non ci sono ancora recensioni o articoli

Altri libri di Marcel Proust

Il tempo ritrovato (Emozioni senza tempo)

Il tempo ritrovato (Emozioni senza tempo) di

'Il tempo ritrovato’ è il settimo e ultimo volume della ‘Recherche’. Scoppia la prima guerra mondiale e anche in mezzo ai bombardamenti l'ascesa degli arrivisti non ha limiti. Ritornato a Parigi, dopo un soggiorno in una casa di cura, Marcel ritrova gli amici del passato quasi irriconoscibili per l'opera devastatrice del tempo. Durante un ricevimento a casa dei Guermantes circostanze fortuite...

La fuggitiva (Emozioni senza tempo)

La fuggitiva (Emozioni senza tempo) di

‘La fuggitiva’ è il sesto volume della ‘Recherche’. Albertine fugge e muore per una caduta da cavallo. Marcel sprofonda in una dolorosa sofferenza fatta di ricordi da cui a fatica riesce a liberarsi, anche perché l'immaginazione alimenta una gelosia postuma. Proust inizia così un percorso di autoanalisi che ha pochi pari nella storia della letteratura. Ma il tempo cancella tutto e dopo un...

La prigioniera (Emozioni senza tempo)

La prigioniera (Emozioni senza tempo) di

‘La Prigioniera’ è il quinto volume della ‘Recherche’ ed è quasi un’indagine sull’erotismo che spazza via gli stereotipi romantici e avvia una nuova concezione. Albertine e Marcel vivono insieme a Parigi, ma lui è vittima di una morbosa gelosia, e tiene Albertine quasi segregata in casa. La ragazza ha comunque una sua vita su cui Marcel cerca d’indagare. Il sospetto che lei ami le donne, le...

Sodoma e Gomorra (Emozioni senza tempo)

Sodoma e Gomorra (Emozioni senza tempo) di

Marcel rievoca il fascino e le ambiguità del mondo dell'aristocrazia parigina, testimoniandone la disgregazione. Apprende che Charlus è omosessuale e narra le vicende dell'amore di Charlus per il violinista Morel. In seguito a un ritorno a Balbec l'amicizia per Albertine si trasforma in un'intensa passione, nonostante sospetti che anch'essa sia moralmente corrotta. Quando viene a sapere che...

La via dei Guermantes (Emozioni senza tempo)

La via dei Guermantes (Emozioni senza tempo) di

‘La via dei Guermantes’ è il terzo volume di ‘Alla ricerca del tempo perduto’ nel quale si narra di Marcel che inizia a frequentare il salotto il più aristocratico di Parigi: quello dei Guermantes. Da vicino questo ambiente si rivela mediocre, un mondo dove malignità e pettegolezzi s'intrecciano a discussioni di letteratura e politica. S'innamora della duchessa di Guermantes. All'interno - come...

All'ombra delle fanciulle in fiore (Emozioni senza tempo)

All'ombra delle fanciulle in fiore (Emozioni senza tempo) di

Il mondo di Proust si arricchisce di trame e di sviluppi inattesi, che anticipano le vicissitudini dei successivi volumi. ‘All'ombra delle fanciulle in fiore’ è considerato dalla critica come un libro di passaggio, invece il secondo romanzo della famosa Recherche esplode con la sua potenza di classico nelle splendide e indimenticabili descrizioni dei sentimenti umani che il narratore delinea...