Aspettando al semaforo: L'unica biografia di Enzo Jannacci che racconti qualcosa di vero (Ingrandimenti)

L'unica biografia di Enzo Jannacci che racconti qualcosa di vero scritta dal figlio Paolo, musicista e direttore d'orchestra. Un Jannacci al quadrato perché Enzo è Jannacci, ma anche Paolo è Jannacci. Però a modo suo. Dentro lo stesso genere, due voci diverse, dallo stesso timbro, inconfondibile. La storia di Enzo è quella di uno dei più grandi e creativi artisti italiani, che ha inventato un linguaggio originale, sempre in bilico tra comicità e sentimento, tra paradosso e poesia. La storia di Enzo è quella di "un cardiochirurgo dalla discreta manina", che interrompe la sua carriera d'artista per specializzarsi in America e finire in Sudafrica a lavorare con Christiaan Barnard, il cardiochirurgo assurto a fama mondiale perché fece il primo trapianto di cuore della storia della medicina. Aspettando al semaforo è un libro originalissimo, fatto di racconti e di dialoghi. Il padre e il figlio s'incontrano per caso al semaforo e parte un viaggio filosofico, stralunato e comico nell'universo di un artista che ha scompaginato tutti gli schemi. L'autoritratto di un maestro che ha saputo regalare le suggestioni più diverse, insegnando a tutti: nella musica, nel teatro, nel cabaret, ma soprattutto nella vita. Che Jannacci s'è inventato con fantasia, genio e straordinaria umanità. Il lettore deve prima resistere allo stupore poi abbandonarsi al flusso, esilarante e coinvolgente, delle parole che raccontano la commedia umana di questo artista così fiabesco. La guerra, la medicina, la Milano della mala, il Milan di Anquilletti e di Rivera, il Derby e il Santa Tecla, Beppe Viola, Giorgio Gaber, Dario Fo, Adriano Celentano, Mina, Luigi Tenco, Paolo Conte, un bel gruppo di amici e di cervelli, persino un Nobel, nel racconto dell'autore di L'ombrello di mio fratello , El purtava i scarp del tennis , Sfiorisci bel fiore , Vengo anch'io. No, tu no , Ho visto un re , L'Armando , Vincenzina e la fabbrica , Quelli che... Guest star: Claudio Bisio, in un esilarante dialogo con Paolo Jannacci in omaggio all'arte di Enzo. Aspettando al semaforo. Una vita. Vera. Tra padre e figlio.

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Non ci sono ancora recensioni o articoli