Analisi e strumenti d'indagini sul riciclaggio di denaro

Le organizzazioni criminali complesse hanno sempre avuto la necessità di celare alle investigazioni di polizia, le immense quantità di denaro accumulato con i reati primari (traffico di droga, racket, estorsioni). Tale attività di mascheramento di capitali, è ormai universalmente definita come riciclaggio di denaro sporco.
I gruppi mafiosi e i narcotrafficanti con elevato livello di differenziazione strutturale, hanno appreso nel tempo una serie di tecniche che hanno consentito loro di accumulare e gestire risorse economiche, eludendo l’aggressione istituzionale portata avanti dalle agenzie specializzate di controllo. La complessità e la potenza economica del sistema criminale, ha generato quindi dei comportamenti organizzativi e tecniche, che in molti casi non sono imposizione di subalternità rispetto agli omologhi organizzativi leciti; ma si pongono spesso addirittura in condizioni di vantaggio su di essi per snellezza delle procedure e per risultati quantitativi e qualitativi ottenuti. In tal senso, ulteriori in put provenienti dai reati matrice potrebbero rappresentare un inquinamento per le risorse già pulite.
L’ipotesi che comincia a delinearsi per il futuro, è dunque relativa ad un lento passaggio dalla forma di organizzazione criminale evoluta ad una corporazione finanziario-criminale.

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Altri libri di G.Paolo Casellato

Analisi di una Guerra Economica: L'Ordine nasce dal Caos

Analisi di una Guerra Economica: L'Ordine nasce dal Caos di

Mentre apparentemente la democrazia e la libertà trionfano su un pianeta ormai largamente liberato dai regimi autoritari, paradossalmente le censure e le manipolazioni ritornano in forze sotto nuovi aspetti diversi. Più aumenta il capitalismo, più diminuisce la libertà, mentre nuove seducenti versioni dell’oppio dei popoli, dove l’economia viene sniffata quotidianamente, proponendo una sort...