Diari 1952-1962 (Fonti storiche e letterarie)

Attraverso le annotazioni private la ricerca di sé si configura come un viaggio di duplice valenza metaforica nell'intricato tessuto delle pagine e nel labirinto della vita. I Diari 1952-1962 di Giuseppe Dessí, che si presentano adesso nell'attenta trascrizione di Franca Linari accompagnati dall'introduzione e dai puntuali commenti di Francesca Nencioni, dopo i precedenti volumi che avevano consentito di ricostruire la storia della formazione giovanile e le prove della prima maturità, rivelano ormai mutamenti significativi nella vita dello scrittore. Una nuova figura femminile (Luisa) accompagna un periodo nel quale la produzione narrativa, divenuta passione dominante, si fa decisamente più intensa e continuativa, mentre aumentano le collaborazioni con riviste e giornali e nasce il desiderio, con il teatro, di sperimentare nuove forme espressive.
Franca Linari si è laureata in Letteratura italiana moderna e contemporanea all'Università "Ca' Foscari" di Venezia, dove ha conseguito il dottorato in Italianistica. Si è occupata di narrativa del secondo Novecento (Dessí, Buzzati, Primo Levi) e ha collaborato con capitoli otto-novecenteschi ai volumi sul Mito nella letteratura italiana. A sua cura sono usciti i Diari di Dessí 1926-1931, 1931-1948 e 1949-1951 (rispettivamente Roma, Juvence, 1993 e 1999; Firenze, Firenze University Press, 2009). Francesca Nencioni, dottoranda in Italianistica all'Università di Firenze, fa parte di un gruppo di ricerca diretto da Anna Dolfi che lavora all'edizione e catalogazione di testi contemporanei. Si è occupata degli epistolari conservati nel Fondo Dessí (A Giuseppe Dessí. Lettere di amici e lettori. Con un'appendice di lettere inedite, Firenze, Firenze University Press, 2009) e ha pubblicato il carteggio di Aldo Capitini (Lettere a Giuseppe Dessí 1932-1962, Roma, Bulzoni, 2010). A sua cura il catalogo della mostra su Dessí allestita all'Archivio contemporaneo Bonsanti (Firenze, SEF, 2010). Attualmente si occupa dell'annotazione dell'ultimo volume dei Diari di Dessí e lavora al riordino e alla schedatura delle Lettere editoriali.

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Non ci sono ancora recensioni o articoli

Altri libri di Giuseppe Dessí

Il disertore

Il disertore di

Uscito nel 1961, Il disertore di Giuseppe Dessì è considerato una delle sue prove più mature. Al di là dell'esperienza umana del protagonista - un disertore della Grande Guerra - emergono il contrasto/conflitto fra la morale individuale e il senso del dovere, ricorrente nelle situazioni belliche, e il ritratto di certo ambiente sardo d'inizio secolo, diviso fra l'adesione al patriottismo...

Michele Boschino

Michele Boschino di

In questo romanzo, edito nel 1942, è di scena la storia di Michele e Filippo che, rispettivamente in terza ed in prima persona, affrontano nel presente - e ripercorrono nel passato - lo scontro con l'esistenza. Divisi dall'estrazione sociale e dal tempo, ma uniti nella vicenda - e nella vita - grazie a una regia che magistralmente fa convivere il vecchio e il nuovo, entrambi si trovano, a modo...

San Silvano

San Silvano di

«Un primo romanzo che ci appare oggi come uno dei più belli del nostro secondo Novecento»: San Silvano - quasi un embrione di biografia ove per la prima volta sono delineati personaggi, luoghi e tempi destinati a ritornare, marcati da un più nitido tratteggio, nella successiva produzione - segna l'esordio di un grande scrittore; un roman philosophiqueche che valse al suo autore il titolo di...

Eleonora d'Arborea

Eleonora d'Arborea di

Testo teatrale in quattro atti - pubblicato per la prima volta nel 1864 - sull'ultima sovrana indigena della Sardegna: Eleonora d'Arborea; giudicessa- regina ma soprattutto donna sarda per eccellenza: madre e guerriera, moglie e sovrana, fragile ed eroica insieme resa immortale dalla promulgazione del suo codice di leggi: La Carta de Logu. Un testo coinvolgente nel cui dramma emerge...

I passeri

I passeri di

I passeri, scritto nel 1955, è il romanzo della struggente umanità, densa e scura, del vecchio conte Scarbo e di due giovani donne, una delle quali, Rita, incinta del fidanzato lontano, è costretta a ripararsi in casa Scarbo per sfuggire l'ira del padre e la vergogna. Ad accoglierla è Susanna, una figura delineata con magistrali ed eleganti tocchi di simpatia per la sua irregolarità di...

Lei era l'acqua

Lei era l'acqua di

Lei era l'acqua comprende racconti composti dal grande scrittore Giuseppe Dessì tra il 1945 e il 1965. In diversi paesi della Sardegna, a Cagliari, o temporaneamente lontani dall'Isola, si muovono ragazzi, uomini, donne, colti mentre un lampo di consapevolezza, del presente o del passato, li porta alla conoscenza profonda e lancinante di una realtà sino ad allora sconosciuta, indicibile, e...