Maria Luisa d'Austria, la donna che tradì Napoleone: La gloria, le passioni, il tormento (Le scie)

Più di tante altre grandi protagoniste della storia Maria Luisa d'Austria, figlia dell'imperatore Francesco I, moglie di Napoleone e infine duchessa di Parma e Piacenza, è una figura enigmatica di sovrana che visse molte esperienze e di cui non è facile cogliere la vera natura. Antonio Spinosa ne rivela fortune e miserie, senza farsi tentare dall'agiografia ma senza dimenticare l'umana comprensione per una donna che fu più volte vittima della ragion di Stato. Al di là dei ritratti ufficiali, la futura sposa di Napoleone viene presentata come una creatura che raramente poté scegliere. Dovette piegarsi agli interessi dell'Impero asburgico, le sue nozze non furono benedette dal papa, il figlio le fu sottratto, in ossequio al rigido protocollo di Corte, la caduta dell'imperiale marito travolse anche lei, che non ebbe il coraggio di serbar fede al proprio ruolo e abbandonò Napoleone al proprio destino. Questa donna si riscattò però nelle nuove e più circoscritte vesti di Maria Luigia, passando dal trono più prestigioso d'Europa al minuscolo ducato italiano, e dall'eccelso e terribile consorte a due più premurosi mariti. A Parma la sovrana è ancora oggi ricordata con affetto e ammirazione, per aver introdotto riforme e incoraggiato opere pubbliche. Alla sua morte, nel 1847, si apriva l'età moderna.

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Non ci sono ancora recensioni o articoli

Altri libri di Antonio Spinosa

Luigi XVI (Oscar storia Vol. 488)

Luigi XVI (Oscar storia Vol. 488) di

Con la maestria del narratore di storia e avvalendosi di una profonda conoscenza dell'epoca, Antonio Spinosa ci racconta la figura dell'ultimo monarca europeo asceso al trono "per diritto divino" privilegiando il suo misconosciuto aspetto di statista.

Paolina Bonaparte: L'amante imperiale (Oscar storia Vol. 245)

Paolina Bonaparte: L'amante imperiale (Oscar storia Vol. 245) di

Paolina Bonaparte si presenta a noi con la stessa tempra di Napoleone: come il fratello è instancabile, accentratrice, combattiva e prepotente. Non a caso è la sorella preferita dell'imperatore, la sua confidente, l'amica sincera e disinteressata. Napoleone, prodigo di titoli con tutti i fratelli, non ha posto alcuna corona sul suo capo, e lei è felice della propria libertà; libertà soprattutto...

Cleopatra: La regina che ingannò se stessa (Oscar storia Vol. 334)

Cleopatra: La regina che ingannò se stessa (Oscar storia Vol. 334) di

Cleopatra aveva diciotto anni quando, nella primavera del 51 a.C., suo padre, il re d'Egitto Tolemeo Aulete XII, morì e lasciò il trono a lei e al fratello Tolemeo XIII. La giovane regina, la cui bellezza divenne presto leggendaria in tutto il mondo antico, coltivò da subito il grande sogno di portare la capitale della potenza romana ad Alessandria d'Egitto. E si servì del suo fascino come di...

La saga dei Borgia: Delitti e santità (Oscar storia Vol. 238)

La saga dei Borgia: Delitti e santità (Oscar storia Vol. 238) di

Una insolita storia della famiglia Borgia scritta a ritroso, a partire dalla figura pressoché sconosciuta del santo gesuita Francesco de Borja, bisnipote di Alessandro VI, fino ai potenti predecessori: dal terribile duca Valentino alla enigmatica Lucrezia. In una serie di ritratti tragici e potenti il noto biografo fa rivivere i protagonisti di una parte significativa della storia italiana.

Il potere, il destino e la gloria (Oscar storia Vol. 288)

Il potere, il destino e la gloria (Oscar storia Vol. 288) di

Un avvincente viaggio nel tempo fra uomini di potere, eroine, figure segnate dal destino e artefici della propria gloria. Da Romolo ad Annibale, dal cardinale Schuster a papa Pacelli, passando per Galileo, Nelson, Napoleone, Garibaldi, Verdi.

Augusto: Il grande baro (Oscar storia Vol. 143)

Augusto: Il grande baro (Oscar storia Vol. 143) di

Dopo la morte di Cesare, nel 44 a.C., un giovane spregiudicato si impone nell'arena politica di cui sarà protagonista per alcuni decenni: È Ottavio, passato alla storia con il nome di Caio Giulio Cesare Augusto. La biografia dell'imperatore più celebrato dell'antichità scritta da un giornalista e saggista di fama.