Un amore a Tokyo

Nella Tokyo contemporanea, il protagonista, che vuole diventare un musicista di professione, vive componendo pezzi musicali: le sue giornate passano tra momenti di dedizione totale alle sue musiche, live, ma anche tra bevute tra amici e rapporti con “lei”, una ricca donna sposata con cui ha una relazione.

Nella quotidianità della città di Tokyo, lui cerca di rompere il suo guscio, aspettando che qualcosa scaturisca dal suo io interiore: una melodia nuova, nascosta nel suo cuore. Lui attende in ascolto, ma dentro di sé trova solo il vuoto.

Quando incomincia ad avere problemi di soldi, passa un periodo a lavorare come operatore telefonico, un periodo abbastanza indaffarato.

Gli ingranaggi della ruota del mio destino continuano a girare a mia insaputa; una rotella si incastra con quella successiva e con un rumore assordante il meccanismo successivo comincia a muoversi. Ancora una volta l’uovo della rivoluzione non si schiude e si dissolve nelle tenebre delle epoche.

In uno dei giorni che lui passa in questo modo, lontano dalla sua musica, lontano da “lei”, arriva una telefonata.

E' “lei” che gli chiede: “Se per caso io ti dicessi che sono incinta, tu cosa faresti?”. La melodia è ormai perduta per sempre, arriva alle mie orecchie che ormai hanno perso la loro memoria. “Io vivo nel presenta della mia memoria”, il racconto nella città di Tokyo.

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Non ci sono ancora recensioni o articoli