Il Reportage eBook - India magical mystery tour (Zazie Vol. 1)

Il viaggio di Giancarlo Liviano D’Arcangelo in India inizia a Delhi, nella Client Hall dell’Hotel Surya Five Stars. India Magical Mystery Tour è la disanima feroce delle dinamiche del turismo organizzato di lusso, retaggio delle pratiche colonialiste delle culture occidentali. Si legge nel libro, “è come se entro le mura dei Five Stars vigesse l’unica, vera garanzia di non aggressione possibile tra esseri umani, l’ancestrale regola antropologica in grado di registrare tutti gli spiriti terrestri su un regime di fiducia contraccambiata, qualsiasi siano le differenze caratteriali tra confratelli e gli approcci alla vita immaginabili: la certezza, reale o simulata, di appartenere alla stessa fascia di censo”.


È un’India per principianti occidentali ricchi e affamati di esotico, quella che l’autore ci mostra. Un’ India data in pasto a schiere compatte di non viaggiatori. È un’anti India, se così possiamo definirla. Eppure è un attraversamento misterico, questo lungo reportage, in grado di rilevare le lacune e le nevrosi delle società consumistiche occidentali. Dalla lente deformata e cangiante del territorio indiano osserviamo i cortocircuiti culturali e semiotici di più umanità a confronto. È affidato a una parola poetica e crudele, questo viaggio, allo sguardo di un testimone di eccezione che riesce nel tentativo di portare alla luce le crepe di un Occidente che non ha ancora imparato a indagare l’alterità, se non da un piedistallo protetto di superbia. Un Occidente potente e spaventato – da rassicurare e nutrire con ninnoli esotici. Quella parte di umanità abbiente in cerca di “esperienze”, segregata in greggi protette da strutture fisiche e antropologiche che, per antonomasia, dividono l’uomo dall’unica vera esperienza del viaggio. La possibilità di un incontro.

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Altri libri di Giancarlo Liviano D'Arcangelo

Il gigante trasparente

Il gigante trasparente di

“A Ivrea i pensieri li senti arrivare come le onde e suggeriscono il privilegio di trovarti in un luogo decisivo della storia del Novecento”.Negli anni Cinquanta l’agente della CIA Chief si stabilì a Ivrea per osservare da vicino l’idea di società di Adriano Olivetti. Le sue passeggiate per la capitale del mondo olivettiano produssero un dossier da pochi anni desecretato. Quegli stessi passi li...