Adelchi

Adelchi è una tragedia scritta da Alessandro Manzoni, pubblicata per la prima volta nel 1822. Narra le vicende di Adelchi, figlio dell'ultimo re dei Longobardi, Desiderio, che si svolgono tra il 772 e il 774, anno della caduta del regno longobardo a opera di Carlo Magno (anch'egli protagonista della tragedia). Adelchi è una tragedia che mette in scena la caduta del regno longobardo in Italia ad opera dei Franchi nell'VIII secolo. Il significato profondo della figura di Adelchi e del suo dialogo con il padre è importante e allo stesso tempo innovativo: riflette infatti sul fatto che anche loro, prima di essere stati sconfitti da Carlo e dai Franchi, si erano dovuti imporre su altre popolazioni. In parole povere riflette sulla ciclicità della storia, e da ciò ne consegue un miglioramento sul piano morale del personaggio. In quest'opera Manzoni inizia a sviluppare il tema della Divina Provvidenza che sarà poi fulcro tematico dei Promessi sposi. Qui la storia è contemplata attraverso il dramma interiore dei protagonisti, sublimato in una visione religiosa della vita. Adelchi ed Ermengarda sono spiriti ricchi di contrasti fra ideali e sentimenti (la pace e la gloria per il primo, l'amore ancora vivo del marito per la seconda). Nelle tragedie manzoniane incontriamo due categorie di personaggi. I primi hanno un concreto senso della realtà e sono capaci di agire, restando insensibili alle voci del cuore, i secondi invece vivono per alti e nobili ideali, comprendono le angosce e sofferenze degli altri e trovano solo nella morte la piena realizzazione della loro complessa e travagliata personalità.

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Altri libri di Alessandro Manzoni

I promessi sposi (eNewton Classici)

I promessi sposi (eNewton Classici) di

A cura di Ferruccio UliviEdizione integraleLa storia di Renzo e Lucia, don Abbondio e padre Cristoforo, don Rodrigo e l’Innominato ha appassionato generazioni di lettori e occupa ancora oggi un posto del tutto speciale nelle biblioteche degli italiani. «Storia milanese del XVII secolo scoperta e rifatta da Alessandro Manzoni» era il sottotitolo con cui l’autore presentava I promessi sposi, uno ...

Adelchi

Adelchi di

Adelchi di Alessandro Manzoni

Del trionfo della libertà

Del trionfo della libertà di

Del trionfo della libertà di Alessandro Manzoni

Tutte le poesie

Tutte le poesie di

Tutte le poesie di Alessandro Manzoni

I promessi sposi (Mondadori): Storia milanese del secolo XVII scoperta e rifatta (Oscar classici Vol. 170)

I promessi sposi (Mondadori): Storia milanese del secolo XVII scoperta e rifatta (Oscar classici Vol. 170) di

I Promessi Sposi stanno avviandosi a diventare, in una maniera che avrebbe meravigliato lo stesso autore, lo specchio dell'Italia contemporanea. Il romanzo del Manzoni riflette, infatti, un'Italia che, con alcune varianti non essenziali, potrebbe essere quella di oggi: la religione dei Promessi Sposi rassomiglia, per molti aspetti, a quella dell'Italia moderna; la società che vi è descritta non...

Fermo e Lucia

Fermo e Lucia di

Il Fermo e Lucia costituisce la prima redazione, incompiuta, del romanzo che successivamente prenderà il titolo di Promessi sposi. Manzoni vi lavorò tra il 1821 e il 1823. Non avendo ricevuto le cure proprie di un testo da dare alle stampe (infatti il Manzoni non lo ha mai pubblicato), il romanzo presenta delle incongruenze. Ma non per questo è privo di una sua fisionomia originale rispetto all...