Nell'inferno dei narcos

Pino Scaccia, per 20 anni inviato speciale del TG1, ha documentato in prima fila tutti gli scenari di guerra e di disperazione del mondo.
Quando nel carcere di Bogotà conosce Miriam e ne raccoglie la testimonianza ne rimane colpito e decide di scrivere la sua storia. Era stata arrestata all'aeroporto colombiano il giorno del suo ventesimo compleanno con 5 kg di cocaina.
Miriam è stata per anni una "mula" del narcotraffico: nascondeva la droga dentro al suo corpo e la trasportava tra Bogotà e Verona, piattaforma italiana dello spaccio. Fino al giorno in cui il suo compagno la tradisce.
Quel giorno inzia l'inferno: il carcere del "Buen Pastor" a Bogotà, la fuga, la latitanza in Europa inseguita dall'Interpool.
Oggi Miriam ha pagato il suo debito con la giustizia e la società e vive a Verona.
In questa sconvolgente storia vera Miriam racconta la sua vita sciagurata, gli errori, la solitudine.
Si definisce "guerrigliera della vita".

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Altri libri di Pino Scaccia

Voci e ombre dal Don: Lettere, documenti, memoriali, immagini dell'ARMIR in Russia

Voci e ombre dal Don: Lettere, documenti, memoriali, immagini dell'ARMIR in Russia di

La tragedia dell'Armata Italiana in Russia (ARMIR) è ancora oggi molto sentita in chi ha ereditato da genitori o nonni, il dubbio. Il non aver mai conosciuto la fine di migliaia di alpini, fanti e artiglieri provenienti da tutto il paese, ha generato nel tempo un forte desiderio di scoprire, di ritrovare, di rintracciare, i segni o i resti di quei ragazzi. Questo libro riunisce tante storie att...