Navi Grigie

Navi Grigie di Alessio Brugnoli



Partendo da un’idea di Giorgio Sangiorgi, Brugnoli ha realizzato un romanzo godibilissimo, intriso di humor, ma anche arricchito da proiezioni illuminanti sul futuro tecnologico e culturale della nostra società.

Un brillante scienziato italiano è il protagonista della prima parte del romanzo. Quando inaspettatamente arrivano decine di navi aliene, per lungo tempo esse rimangono inerti nel cielo, lasciando allo scienziato tutto il tempo di proseguire i propri monologhi interiori e le sue attività quotidiane. Ma ha un certo punto sono gli alieni a chiamarlo, perché suo tramite vogliono spiegare ai terrestri che i loro intenti non sono malevoli, benché alla lunga la loro presenza potrebbe causare un danno alla specie umana.

Per capire cosa avviene ci spostiamo qualche secolo più avanti per assistere alla divertente epopea di Caudì e Papesci, pronipoti primitivi dell’uomo in cerca della verità.

Con questo romanzo, Brugnoli e Sangiorgi vogliono rendere omaggio ad un altra importante opera della fantascienza mondiale: “Le guide del tramonto” di Arthur C. Clarke.

- ROMANZO ILLUSTRATO -





Alessio Brugnoli

Nato nel 1973, nel 2000 Alessio Brugnoli si trova a svolgere il compito di redattore presso la fanzine Solotesto, in cui si occupa di argomenti connessi con la fantascienza.

Terminata la collaborazione, si trasforma in un blogger, dopo la sua laurea in Ingegneria delle Telecomunicazioni. Nel 2008 alcuni suoi post son stati pubblicati sul quotidiano Liberal.

Contemporaneamente si dedica alla pubblicazioni di testi sulla teoria del caos e sul marketing.

Nel 2007 incomincia la sua collaborazione con la rivista Ultima Thule, ed è tra i fondatori dell’Associazione Culturale il Faro finalizzata al rilancio della poesia e della prosa in dialetto.

A febbraio 2009 intraprende la sua attività di curatore d’arte, organizzando a Ferrara il Festival di Video Art, la mostra Danza di De Broglie, presso la galleria New Ars Italica, la mostra Enigma di Turing, dedicata alla rappresentazione della robotica e dell’intelligenza artificiale nell’arte contemporanea che riscuote un grosso successo di critica e pubblico.

A gennaio 2010 comincia lavorare come editorialista sul principale sito d’arte italiana, Equilibri Arte e sulla rivista di fotografia Potpourri. Numerosissime sono le sue successive incursioni nel mondo dell’Arte.

Nell’aprile 2012 pubblica il suo primo romanzo Il Canto Oscuro, vincitore del premio Kipple, a cui seguono il romanzo breve Noccioline da Marte e diversi racconti, pubblicati in antologie di fantascienza.

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Non ci sono ancora recensioni o articoli

Altri libri di Sconosciuto