Mazzarino

L’immagine di Mazzarino (1602-1661) come abile manovratore e dominus assoluto della politica europea, pur avendo indubbi elementi di verità, è parziale e probabilmente derivante dalla sua vita avventurosa. In questa biografia l’autore indaga sul suo vero ruolo in quella particolare fase della storia francese ed europea rappresentata dalla transizione verso l’assolutismo monarchico. Lungi dall’essere una sorta di debole controfigura del suo predecessore Richelieu, il cardinale era dotato di una spiccata individualità. Il suo modello politico era più “romano” che “francese”, appreso negli anni della giovinezza al servizio della Santa Sede. Un modello assolutista, poco capace di comprendere realtà che a Roma non esistevano, portato a valorizzare la mediazione diplomatica e l’esercizio del clientelismo, del tutto alieno da una progettualità di riforma. Ne emerge la figura di un politico che intese la sua azione come un’arte, una pratica molto raffinata, nel fedele servizio a un sovrano. Non un politico machiavellico, dunque, ma neanche un teorico, come per molti versi era stato Richelieu, Mazzarino aveva però la straordinaria capacità di interpretare un’epoca ricca di contrasti.

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Altri libri di Stefano Tabacchi

La strage di San Bartolomeo: Una notte di sangue a Parigi

La strage di San Bartolomeo: Una notte di sangue a Parigi di

Il 18 agosto 1572 si celebrò a Parigi il matrimonio tra Margherita di Valois e Enrico di Borbone, che avrebbe dovuto segnare la riconciliazione tra cattolici e protestanti dopo una lunga guerra civile. Cinque giorni dopo, nella notte tra il 23 e il 24 agosto, i capi militari dei protestanti furono uccisi per ordine del re. Nelle ore successive bande armate uccisero centinaia di ugonotti parigin...

Maria de' Medici

Maria de' Medici di

Negli ultimi anni la tradizionale immagine di Maria de' Medici veicolata dalla storiografia otto-novecentesca che la ritenne asservita alla politica spagnola e papale, succube dei suoi favoriti e incapace di realizzare l’affermazione dell’assolutismo monarchico è stata oggetto di una profonda revisione, in particolare per quello che riguarda gli aspetti artistici e culturali. La reggenza di Mar...