Sulla Luna C'è Marcoffio

Carlo Bargi e’ un maturo giornalista approdato nel mondo dei media dopo altre esperienze, di vita e di lavoro. Una passione vera che l’ha portato in giro per il mondo. E’ a Parigi per un reportage sulle elezioni presidenziali francesi del 2007, quando viene colto da un infarto. L’episodio inaspettato ed indesiderato, si rivelerà paradossalmente, un toccasana per la sua salute -sino ad allora trascurata- e per la sua esistenza, -sino a quel momento vissuta egoisticamente .
L’immaginarsi come un uomo nuovo, questa volta sarà condizionato dalle visioni nei sonni tormentati del soggiorno parigino e da alcune verità sino ad allora non conosciute che scompagineranno“..tutto, come una folata di vento improvviso che spazza via le immagini, le storie e le certezze..” Gli episodi del suo vissuto che ritornava, condensati in scorci temporali di tre meravigliosi anni, si intrecceranno con un presente che da quel momento in poi sarà inevitabilmente intriso di personaggi e situazioni che credeva di esserci lasciato alle spalle.

La narrazione è ricca di rimandi, di protagonisti degli anni Sessanta, delle sue mode e di alcuni dei suoi miti, riferimenti essenziali ma non esclusivi.
In un contesto ancora semplice ma contaminato dal fermento evolutivo e generazionale del periodo considerato, si snodato le vicende di Mariarca, di Francis, del papà “sartista”, di Bruno ed altri.
Presenza costante ed immaginaria, Marcoffio personaggio “umano e lunare” che accompagna il protagonista in questa sua esperienza imprevista e che si rivelerà ricca di spunti per una lettura anche “geometrica” della sua vita…..

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Non ci sono ancora recensioni o articoli