Lalja

In un momento imprecisato del futuro, La cacciatrice di "ROAM" Lalja insegue la sua utlima "preda" per giorni e settimane, lungo le lande deserte di un'isola disabitata e contaminata dalle radiazioni. Chi è quell'essere apparentemente umano, ma coperto da una rete di filamenti scuri che appaiono vivi? Da dove viene e dove è diretto? E' per caso il prodotto di una tecnologia segreta e avanzatissima, inspiegabile in un panorama mondiale dove la ricerca scientifica si è arenata da decenni?



Lungo la loro avventura, Lalja e il suo mentore Paulo Oniris, col quale la donna comunica tramite un telefono satellitare, cercheranno la risposta a tutte queste domande.



"Lalja" è un romanzo breve ambientato in un futuro dove la geografia politica dell'Europa e del mondo è molto diversa da quella odierna, dove intere nazioni o parti di esse sono state irrimediabilmente contaminate e abbandonate, e solo chi possiede un fisico bio-ingegnerizzato è in grado di vivere senza subire ferite mortali. I luoghi descritti, seppur facilmente riconducibili alle lande della Sardegna, terra natia dell'autore, mostrano sfumature non appartenenti a questo mondo, ma ad un tempo e luogo fantastici, dove la vita va avanti nonostante tutto.

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Non ci sono ancora recensioni o articoli