L'uomo con la lanterna: L'avventura straordinaria di Giuseppe Tanferri

Questo libro racconta la vita e le opere di un uomo eccezionale.
Il suo nome è Giuseppe Tanferri. Nato a Concordia sulla Secchia, all’indomani dell’8 settembre 1943 entra nella Resistenza: con il nome di Paride, si dimostra uno dei più valorosi comandanti partigiani dell’Alta Italia. La sua formazione di combattenti, appoggiata da tutta la popolazione, domina la notte. Quando cala l’oscurità la bassa modenese diventa repubblica partigiana: Hic sunt leones. Nemmeno la forza dell’esercito tedesco riesce a piegare la volontà di resistere dei partigiani di Concordia.
Paride, il comandante Tanferri, è un uomo pronto ad ogni sacrificio pur di salvare le persone che gli sono vicine. Attraversa senza esitazione, a notte fonda, il fiume Secchia in piena, sotto lo sguardo sgomento dei familiari, per evitare l’arresto imminente di un suo amico.
Arrestato, viene condannato a supplizi atroci, per mano dei suoi stessi concittadini, nei seminterrati dell’accademia militare di Modena. Ma nel dopoguerra, l’ex comandante Paride rinuncerà alla vendetta, anche quando gli sarebbe stata a portata di mano.
Eletto primo sindaco di Concordia, Tanferri si oppone con forza alla creazione della NATO. Diventa presidente di CPL, la storica Cooperativa di Produzione Lavoro di Concordia nata nel 1899, e vi si dedica anima e corpo. Quando la cooperativa attraverserà momenti difficili, sarà il primo a rinunciare al proprio stipendio per assicurare quello dei suoi operai.
E’ un presidente che crede nei giovani, tanto da affidare ad un ragazzo poco più che ventenne la direzione della cooperativa. Una realtà che cresce e si espande, diventando nei decenni un “gigante” internazionale: un simbolo dell’eccellenza italiana nel mondo.
La vita e la figura di Tanferri sono quelle di una terra, di un popolo, di una nazione e di una generazione di uomini eccezionali. Disposti all’estremo sacrificio per conquistare la libertà per sé e per la propria gente, Capaci di ergersi dalle rovine della guerra di fronte a difficoltà apparentemente insormontabili, per costruire il futuro e assicurare all’Italia il posto che meriterebbe e che dovrebbe stabilmente occupare. Se al posto di comando e di guida ci fossero stati e ci fossero uomini inossidabili come Giuseppe Tanferri.

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Altri libri di Fabio Emiliano Manfredi

L'uomo con la lanterna

L'uomo con la lanterna di

Questo libro racconta la vita e le opere di un uomo eccezionale.Il suo nome è Giuseppe Tanferri. Nato a Concordia sulla Secchia, all’indomani dell’8 settembre 1943 entra nella Resistenza: con il nome di Paride, si dimostra uno dei più valorosi comandanti partigiani dell’Alta Italia. La sua formazione di combattenti, appoggiata da tutta la popolazione, domina la notte. Quando cala l’oscurità la ...

Morte di un medico condotto

Morte di un medico condotto di

19 giugno 1946, 11 del mattino: nel piccolo centro rurale di Piumazzo, vertice del “Triangolo della morte”, il medico condotto Umberto Montanari, raggiunto da due colpi di pistola, giace morente sulla strada. La moglie riversa su di lui, accorsa sul luogo del delitto, scossa dai singhiozzi, è l’ultima immagine che vedono i suoi occhi, poi la morte. In paese qualcuno ha visto ma nessuno parla, n...