Critone

Compra su Amazon

Critone
Autore
Platone
Editore
UTET
Pubblicazione
11 gennaio 2016
Categorie
La condanna a morte del filosofo ateniese Socrate nel 399 a.C., per empietà e corruzione dei costumi dei giovani, è al centro di alcuni tra i primi dialoghi scritti dal suo allievo Platone. In particolare nel Critone, breve opera giovanile, Socrate, dialogando con uno dei suoi discepoli favoriti, elenca le motivazioni che lo inducono a rifiutare qualsiasi via di fuga dalla condanna ricevuta. Un uomo deve essere coerente con le proprie idee e dottrine: avendo sempre sostenuto nel corso della sua vita che la legge non deve essere violata in nessun caso, anche se ingiusta, il filosofo preferisce perdere la vita piuttosto che essere accusato di aver commesso un’ingiustizia.

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Altri libri di Platone

Simposio - Apologia di Socrate (Ennesima)

Simposio - Apologia di Socrate (Ennesima) di

Nelle due opere Socrate è chiamato a recitare in due scenari completamente diversi: da un lato l'atmosfera ilare e festosa di un simposio, dall'altro l'aria greve e fitta di tensioni di un'aula del tribunale. Circostanze tanto differenti fra loro, in cui Socrate si mantiene fedele a se stesso; ed è proprio la sua figura ad unire due occasioni così distanti.

Dialoghi politici/Lettere (Classici della religione)

Dialoghi politici/Lettere (Classici della religione) di

La filosofia di Platone (428 o 427 a.C. – 348 o 347 a.C.) ha rappresentato il punto di riferimento di una lunghissima tradizione, costituendo le basi del pensiero occidentale. La parte più importante della sua opera è costituita dai dialoghi, che hanno dato molto da fare alla critica moderna, per quanto riguarda l'ordinamento cronologico e l'esclusione dei dialoghi non autentici. Oggi Utet ripr...

Dialoghi filosofici (Classici della religione)

Dialoghi filosofici (Classici della religione) di

La filosofia di Platone (428 o 427 a.C. – 348 o 347 a.C.) ha rappresentato il punto di riferimento di una lunghissima tradizione, costituendo le basi del pensiero occidentale. La parte più importante della sua opera è costituita da dialoghi, che hanno dato molto da fare alla critica moderna, per quanto riguarda l'ordinamento cronologico e l'esclusione dei testi non autentici. Oggi Utet ripropon...

Dialoghi spuri (Classici della religione)

Dialoghi spuri (Classici della religione) di

La filosofia di Platone (428 o 427 a.C. – 348 o 347 a.C.) ha rappresentato il punto di riferimento di una lunghissima tradizione, costituendo le basi del pensiero occidentale. La parte più importante della sua opera è costituita dai dialoghi, che hanno dato molto da fare alla critica moderna, per quanto riguarda l'ordinamento cronologico e l'esclusione dei testi non autentici. Oggi Utet ripropo...

Politico

Politico di

SOCRATE: Ti devo molta riconoscenza, Teodoro, per avermi fatto conoscereTeeteto e nello stesso tempo anche lo straniero. (1)TEODORO: Presto, Socrate, mi ringrazierai tre volte tanto, non appena essiti avranno tratteggiato sia la figura del politico, sia quella del filosofo.SOCRATE: Bene. In questo modo, caro Teodoro, diremo di aver ascoltato ci•dalla persona pi— capace per quanto riguarda i cal...

Sofista

Sofista di

TEODORO: Secondo l'accordo di ieri,(1) o Socrate, veniamodirettamente belli e presenti e portiamo con noi questo forestiero,di stirpe di Elea, compagno di quelli del seguito di Parmenidee di Zenone, uomo versato particolarmente in filosofia.SOCRATE: Forse, senza che tu te ne sia accorto, non un ospite tuporti, ma un dio, secondo il detto di Omero, il quale dice che congli altri dèi quanti assie...