La repubblica

Compra su Amazon

La repubblica
Autore
Platone
Editore
UTET
Pubblicazione
11/01/2016
Valutazione
1
Categorie
Tra le opere di Platone, e in particolare tra le opere politiche, la Repubblica occupa certamente un posto centrale. Trattato in forma di dialogo articolato in dieci capitoli, la Repubblica raccoglie infatti il nucleo della concezione del filosofo in ambito politico, che trova la sua massima espressione nel disegno della città­-stato ideale. Come scrive Platone, nella società umana i mali non cesseranno finché gli autentici filosofi non arriveranno al potere, o i capi degli Stati non si metteranno a filosofare veramente.

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Mangialibri

La RepubblicaMangialibri

Josip Brik, uno dei maggiori esperti di studi hitleriani, eccentrico filosofo e fondatore del periodico di reportage “Sonnambulo”, muore in circostanze poco chiare precipitando da un balcone. Non era di certo una persona facile da gestire Brik, così imprevedibile e stravagante, ma il suo assistente personale Friso de Vos ha sempre trovato il modo di accontentarlo e assecondare Continua…

Piace a 0 persone

Registrati o Accedi per commentare.

Altri libri di Platone

IONE: Sull'Iliade

IONE: Sull'Iliade di

Lo Ione (Ἴων) sottotitolo Atto di ricerca sull'Iliade è un'opera di Platone sviluppata, come consuetudine dell'autore, sotto forma di dialogo. Il contenuto del dialogo è una conversazione avvenuta ad Atene tra Socrate e un rapsodo Ione della colonia di Efeso, sull'arte della poesia e della recitazione. Ione è un rapsodo, cioè un attore che interpreta professionalmente la poesia epica in occasio...

LA DIFESA DI SOCRATE: Traduzione, note e commenti di Gianluca Ricci (Classici Greci Vol. 1)

LA DIFESA DI SOCRATE: Traduzione, note e commenti di Gianluca Ricci (Classici Greci Vol. 1) di

APOLOGIA DI SOCRATE. "Una vita senza ricerca non è degna di essere vissuta dall'uomo". Scritto giovanile di Platone (IV a. C) riproduce l'accorata autodifesa del suo maestro Socrate nel tribunale di Atene. Un classico della filosofia e della letteratura di tutti i tempi. Traduzione, note e commenti di Gianluca Ricci. Versione elettronica ridotta.

FEDONE: l'anima immortale (Classici Greci Vol. 2)

FEDONE: l'anima immortale (Classici Greci Vol. 2) di

Il Fedone conosciuto in passato anche con il titolo "sull'anima" è uno dei più importanti e conosciuti dialoghi platonici ed è considerato uno dei vertici della letteratura classica. Il filosofo ateniese sviluppa il suo pensiero, utilizzando come voce narrante quella del suo maestro Socrate che incontra i suoi giovani discepoli nelle sue ultime drammatiche ore nella prigione di Atene. L'anima ...

Repubblica o sulla giustizia

Repubblica o sulla giustizia di

Nella Repubblica Platone ci presenta la maestosa architettura di uno “stato ideale” dove l’idea di giustizia è l’assoluto criterio sia della vita collettiva sia di quella individuale.Attraverso il ricchissimo inventario dei suoi dieci libri, questo splendido dialogo riepiloga e mette in discussione ogni aspetto della vita organizzata e del sapere della polis greca. Qui, arte, scienza e religion...

Apologia di Socrate (testo greco a fronte): Con note linguistiche, sintattiche, storiche ed elenco completo dei paradigmi dei verbi (I Grandi Classici Greco-Latini Vol. 1)

Apologia di Socrate (testo greco a fronte): Con note linguistiche, sintattiche, storiche ed elenco completo dei paradigmi dei verbi (I Grandi Classici Greco-Latini Vol. 1) di

Dopo la sconfitta contro Sparta nella guerra del Peloponneso, e il duro regime dei Trenta Tiranni, Atene è teatro di un celebre processo: nel 399 a.C. il filosofo Socrate è chiamato a rispondere alle accuse di empietà e corruzione dei giovani, ed è infine condannato a morte. L’Apologia di Socrate, dialogo scritto dall’allievo Platone tra il 399 e il 388 a.C., riporta il discorso di difesa che i...

Anima e amore (Lezioni d'amore)

Anima e amore (Lezioni d'amore) di

La parola persuasiva e l’amore sono due temi solo in apparenza lontani. Nel Fedro, Socrate descrive se stesso come “uno che ha la malattia di ascoltare i discorsi”: una particolarissima “malattia” che è poi la filosofia stessa. Socrate si propone di spiegare a Fedro, attraverso la rielaborazione di un discorso di Lisia sull’amore, come il buon uso della retorica possa guidare le anime: soltanto...