In Realtà

Ho sempre pensato che il fenomeno reality, studiato da molti, non sottolinei solo i nostri più bassi istinti voyeuristici, ma evidenzi in modo ineccepibile una certa metà oscura che dell’uomo è parte integrante: i reality raccontano storie, magari dozzinali, ma sicuramente grindhouse.

Le grindhouse erano quei cinema che proiettavano B-movie non-stop, con materiale d’exploitation, quindi SESSO e VIOLENZA. È a questo ambiente che si sono ispirati Tarantino e Rodriguez per Grindhouse (appunto). Quindi è questo il motivo per il quale i reality, soprattutto all’inizio, hanno avuto grande successo: ci era concesso spiare dal buco della serratura nella camera da letto di una persona, nota o meno.

Quindi mi è stato naturale provare ad entrare nella follia di dieci ragazzi di oggi, mentalmente sciatti, ormonalmente vivi e ridotti alla sopravvivenza base.

Spero vi divertiate, spioni.

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo