Seta (Universale economica)

“L’ultima cosa che vide, prima di uscire, furono gli occhi di lei, fissi nei suoi, perfettamente muti”Si chiamava Hervé Joncour, era mercante di bachi da seta. Ogni anno raggiungeva il Giappone, ogni anno ritornava. Nei suoi viaggi, si leggeva l’ideogramma di una passione silenziosa, rubata al rumore del mondo.La Francia, i viaggi per mare, il profumo dei gelsi a Lavilledieu, i treni a vapore, la voce di Hélène. Hervé Joncour continuò a raccontare la sua vita, come mai, nella sua vita, aveva fatto.Da Seta, pubblicato da Rizzoli nel 1996 e da Fandango nel 2007, tradotto in oltre trenta lingue, bestseller internazionale, è stato tratto il film omonimo di François Girard, con Michael Pitt, Keira Knightley e Alfred Molina, nel 2007.

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Seta di Alessandro BariccoRecensioniLibri.org

Ho letto questo romanzo durante un viaggio ed è curioso come, in qualche modo, sia proprio questo: un viaggio. Verso un mondo lontano e sconosciuto. Verso un’epoca passata. Verso un amore inconsueto e silente. Benché suo padre avesse immaginato per lui un brillante avvenire nell’esercito, Hervè Joncour aveva finito per guadagnarsi da vivere con un mestiere insolito, cui non era estraneo, per singolare ironia, un tratto a tal... Continua…

Piace a 0 persone

Registrati o Accedi per rispondere.

Altri libri di Alessandro Baricco

Questa Storia Di Alessandro Baricco Ed. 2005 Fandango B08

Questa Storia Di Alessandro Baricco Ed. 2005 Fandango B08 di

Casa editrice: Fandango, Anno di pubblicazione: 2005, Volumi: 1, Lingua: Italiano, Copertina: MorbidaNumero di pagine: 283, Libro Nuovo

Barnum 2: Altre cronache dal Grande Show

Barnum 2: Altre cronache dal Grande Show di

Barnum è sinonimo di spettacolo circense. Per Baricco, è la parola-filtro con cui si diverte a guardare il mondo nei suoi interventi giornalistici (prima su "La Stampa" di Torino, indi su "la Repubblica" con cui continua a collaborare): che siano eventi minori e marginali o grandi occasioni (la rivisitazione dell'arte di Maria Callas, il terremoto in Umbria, un viaggio in Giappone, l'arte di Po...

Barnum: Cronache dal Grande Show

Barnum: Cronache dal Grande Show di

Phileas Taylor Barnum è stato il più grande impiegato circense della seconda metà dell’Ottocento e il suo nome è diventato sinonimo di spettacolo, di immenso baraccone di portenti. Per Alessandro Baricco, Barnum è il mondo che si squaderna come un Grande Show, come una sequenza ininterrotta di spettacoli: spettacoli che son tali per definizione e spettacoli che son tali loro malgrado, gli uni e...

I cinque migliori posti al mondo: in cui pensare e avere idee intelligenti su se stessi e sugli altri

I cinque migliori posti al mondo: in cui pensare e avere idee intelligenti su se stessi e sugli altri di

Ho scritto questi cinque reportage – non saprei come chiamarli, quindi li chiamo così – per l’edizione italiana di Vanity Fair, nell’estate del 2013. Probabilmente non li avrei mai scritti se Luca Dini, il direttore, non mi avesse convinto con grande gentilezza a farlo, e non mi avesse messo nelle condizioni di lavorare in assoluta libertà e nel migliore dei modi: per questo gli devo un ringraz...

I corpi: Emmaus, Mr Gwyn, Tre volte all'alba, La sposa giovane

I corpi: Emmaus, Mr Gwyn, Tre volte all'alba, La sposa giovane di

Tornano in un unico grande volume Emmaus, Mr Gwyn, Tre volte all’alba, La Sposa giovane.Quattro romanzi da leggere uno dopo l’altro, intimamente connessi fra loro dal filo conduttore che dà il titolo alla raccolta.In una prefazione originale, scritta appositamente per questa collezione, Alessandro Baricco racconta perché le quattro opere, che costituiscono i suoi ultimi romanzi, formino in real...

Tre volte all'alba (Universale economica)

Tre volte all'alba (Universale economica) di

Venga, le ho detto.Perché?Guardi fuori, è già l’alba.E allora?È ora che lei torni a casa a dormire.Cosa c’entra che ora è, sono mica una bambina.Non è questione di ore, è una questione di luce.Che cavolo dice?È la luce giusta per tornare a casa, è fatta appostaper quello.La luce?Non c’è luce migliore per sentirsi puliti. Andiamo.Si incontreranno per tre volte, ma ogni volta sarà l’unica, e la p...