Fuoricorso

Compra su Amazon

Fuoricorso
Autore
Dario Tesser
Pubblicazione
1 febbraio 2016
Categorie
"Per una volta nella vita s’era fatto prendere dall’impulso, incongruente dal suo punto di vista, di fare carriera e, invece di far finta di nulla come al solito, l’aveva purtroppo assecondato perciò condannandosi a inghiottire, per anni e anni, un certo fastidio di sé.
In ogni modo, illudendosi che gli importasse qualcosa, s’era messo a studiare grafici e manuali finendo quasi con il vincere un concorso interno. Si qualificò secondo, ma il destino è quello che è; a sorpresa, il primo classificato, optando per un impiego diverso, gli lasciò libera la strada.
Così, dopo spensierati e felici anni passati da fattorino, fatti di legami più che elastici con l’orario d’ufficio, si trova invischiato in un lavoro del quale (ora sì, è convinto) non gliene frega assolutamente niente.
La libertà di prima? Languida situazione vissuta in altri tempi ammantata, nel ricordo, di grande bellezza. Adesso si alza alle sei per prendere quel treno al quale l’ha costretto l’indesiderato, purtroppo inevitabile trasferimento causato dalla promozione.
Le sei di mattina. Estate e inverno. A quell’ora, invece, un tempo si coricava, allacciato al corpo caldo della giovane moglie, dopo essere stati insieme a perder tempo parlando fitto con ogni possibile nottambulo, quando andare a letto presto la sera era difficile, specie d’estate; al soffocare della casa che li teneva per le strade, s’aggiungeva la certezza di poter dormire fino a pochi minuti prima che iniziasse il lavoro che aveva lì, a due passi.
Invece ora soltanto levatacce e sonno arretrato.
Nella sua città la pendolarità è pressoché sconosciuta o evento di pochi minuti per raggiungere i vicini centri industriali di Conegliano o di Marghera. Ecco quindi che la sua ora di treno lo pone nella sfera della gente diversa, anche compatita, facendogli pesare di più il suo disagio. Se pendolari più seri possono sorridere, nella sua città è così: vivere lontano dalle antiche mura è impensabile e a chi, suo malgrado, capita, accade di trovarsi escluso dalla vita cittadina che si svolge soprattutto di sera, è fatta di niente ma è indispensabile. Per uno nato là e vissuto così."

Incipit di una storia nata a ridosso degli "anni di piombo".
Un viaggio in treno, l'assenza di un'amica e il dialogo con una compagna di università induce Beppi a una profonda e tormentata disamina di sè. Un viaggio che cambierà la sua vita.

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Non ci sono ancora recensioni o articoli

Altri libri di Dario Tesser

La pelle del leone  -  storia beòria

La pelle del leone - storia beòria di

Mai nel passato, nemmeno per un attimo, avevo pensato di dover arrivare un giorno a prendere delle medicine per vivere o quanto meno per vivere meglio. Veramente fino ai dieci anni non mi era girata per la mente neanche l’idea di morire, né della morte in genere, se non in modo assolutamente astratto. Come per i banditi visti al cinema Risorgimento detto Peoceto. Mi dispiaceva il fatto...

mi riprendo la vita

mi riprendo la vita di

Una specie di dirigente-impiegato d’azienda, si ritrova disoccupato. Crolla quel mondo nel quale aveva creduto. Senza più lavoro e famiglia, abbandonato dai figli, vive alla giornata, quasi da barbone ma riscopre inaspettatamente una vita fatta di semplicità, emozioni, crude disillusioni, accettazione degli istinti. Ma, infondo, a che cosa è stato costretto a rinunciare? Alle cose...

Una collana di corallo rosso

Una collana di corallo rosso di

Sandra, Giulia, Claudia, situazioni diverse, donne diverse accomunate dal rapporto conflittuale che tutte e tre vivono con il loro uomo. Claudia, in seguito ad un rapporto fallito, inizia finalmente una storia d’amore ricambiato e felice. Legate invece da un destino comune, Sandra e Giulia, rispettivamente moglie e amante del giornalista Giorgio, subiscono le prepotenze fisiche e,...

L'amore esauriente

L'amore esauriente di

Un soggiorno a Lussino, il mare, la stanza in affitto, la gita in barca, la febbre, l'angoscia... E' l'inizio di un lungo travaglio interiore, il percorso di un uomo che si scopre Persona e poi, forse, uomo di Dio. Spesso ricerchiamo la nostra strada attraverso uomini particolari; ci giunge la voce di uno di loro, dotato di una grande carica umana, che analizza il proprio percorso di fede...

Il cuore al di là

Il cuore al di là di

“La passione per il cavallo aveva costituito l’esclusivo interesse di un uomo stanco, il solo apprezzabile della vita. Un interesse ritenuto l’unico motivo per cui, da troppo tempo ormai, valeva la pena di mettersi in moto e accettare tutto ciò che, di piacevole e meno piacevole, comportava il posare ogni mattina i piedi per terra scendendo dal letto. Il lavoro con i cavalli, l’impegno...

Rosa spugnoso

Rosa spugnoso di

- Vita di un pittore di una città di provincia del NordEst, il gruppo, l'amore, le sue originali scelte di vita - INCIPIT “Guardare per lunghi momenti i fiumi, le rocce, i fiori del campo, il mondo intorno finché vaghe sensazioni avvolgano le immagini poi lasciandole là, straordinariamente irreali: pensieri per i quali non si cerca ragione, né si cerca il filo logico delle sequenze e...