Abisso (B-loved Vol. 2)

Compra su Amazon

Abisso (B-loved Vol. 2)
Autore
P. D. Blacksmith
Editore
Giunti
Pubblicazione
04/02/2016
Categorie
"– Tienimi stretta – lei sussurra, e Micha l’abbraccia prima con esitante delicatezza, poi a poco a poco con tutta la forza del suo amore. Quello passato, messo a tacere e soffocato, quello presente che lo brucia come in un incendio. La stringe con il suo amore eterno e prega, prega di poter cambiare i loro destini."
Dopo l’epica battaglia del Castello, in cui anguani e cermanni hanno sconfitto i naguish, Belinda si trova convalescente a casa del padre. Vive un’intensa storia d’amore con Detlev, ma non sa che il suo destino è già segnato e nessuno può fermare il processo inesorabile che lo riporterà alla sua natura originaria di anguano. Le Madri del Sangue, le mostruose anguane bianche custodi della stirpe sono venute a riprenderselo e con lui spariranno nelle profondità del lago. La sola cosa che salva Belinda dalla disperazione è il pensiero di ritrovare Detlev, di rivederlo un’ultima volta prima che la muta sia completa, prima che l’amore della sua vita la dimentichi per sempre. Ma la leggenda parla di una maledizione antica che colpisce le ragazze che s’innamorano delle creature d’acqua… e in questa ricerca il rischio per Belinda è di smarrire se stessa.
"Abisso", l’attesissimo sequel di B-loved, è un fantasy ad alta tensione che in un tumultuoso crescendo di colpi di scena tiene legato il lettore fino all’ultima pagina.

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Altri libri di P. D. Blacksmith

B-loved

B-loved di

Belinda ha diciannove anni, vive a Marsiglia, ed è una ragazza piuttosto inquieta: è un'acrobata del parkour, un asso nel lancio dei coltelli e ha un talento naturale per mettersi nei guai. Dopo essersi fatta coinvolgere in una rapina con una banda di ladruncoli, ha bisogno di cambiare aria e non trova migliore rifugio che la casa del padre, nella sonnacchiosa Trento. Ma i cieli azzurri, i lagh...