INMORTUA GENS

120 D.C. la gloriosa e perduta Nona Legione Romana è in Caledonia, per proteggere gli uomini che stanno edificando il Vallo di Adriano. I legionari sono anche impegnati a individuare e sconfiggere un’armata di selvaggi dai comportamenti estremamente insoliti, ma quando finalmente li individuano vengono pressoché annientati da quelli che sembrano zombi ante-litteram.

2015 un’epidemia improvvisa di Zombie sconvolge la Terra, è così vasta che perfino la stessa razza umana è in pericolo. Gruppi di sopravvissuti si nascondono nelle città e per un po' sembrano poter resistere agli infetti. Poi però, la natura dell'uomo porta l'essere umano a combattere tra loro perfino nel pericolo di essere annientati come razza. Le bande di sopravvissuti si fanno guerra tra loro, i gruppi più forti tendono a inglobare quelli inferiori prendendo le donne più giovani e belle che vengono usate a scopi ricreativi e riproduttivi. Vengono presi anche gli uomini più validi che però sono costretti a difendere i membri dei gruppi più forte che ormai hanno diritto di vita e di morte sulle loro esistenze.

Il protagonista tiene un diario delle vicende nel quale annota la sua disperata fuga attraverso un continente europeo, ormai distrutto e saccheggiato, verso la lontana Gran Bretagna, che essendo un'isola appare come una terra promessa, libera dal flagello zombi.

Ma quando arriverà nell'isola scoprirà quanto accaduto alla Nona Legione di Roma e sopratutto scoprirà la terribile verità sugli zombi, sul vero perché della loro esistenza, e sull'evoluzione dell'essere umano. Verità e conoscenze che descriverà con dovizia di particolari nel suo diario per lasciarle ai posteri, se ce ne saranno.



In questo romanzo si spiega per la prima volta tutta la verità sul fenomeno zombi.

Una verità scomoda, non antropocentrica che non poteva esser raccontata se non sotto forma di narrativa a cui il lettore, se spaventato dalla rivelazione, può anche non credere.

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Altri libri di Claudio Foti

I VAMPIRI DI PIAZZA VITTORIO (ROMAGICKA Vol. 2)

I VAMPIRI DI PIAZZA VITTORIO (ROMAGICKA Vol. 2) di

Una vecchia villa nei pressi di piazza Vittorio a Roma cela un segreto invisibile agli occhi di molti. Un cacciatore di libri, un vecchio antiquario e un libro misterioso. Che cosa hanno in comune? Nella Città Eterna, sede di re, papi e imperatori, non tutto è quel che sembra… soprattutto se si ha a che fare con i vampiri che nessuno immagina siano mai esistiti...

SETES (ROMA 999 Vol. 0)

SETES (ROMA 999 Vol. 0) di

Nella Roma del 999 dopo Cristo avvengono alcuni strani omicidi. Omicidi dietro i quali si cela una setta. Una di quelle sette che a fine millennio imperversavano per la Città Eterna compiendo sacrifici rituali efferati per scopi apparentemente ignoti. Il Protoscrinario Ficoncinus, su invito preciso di Silvestro II, il Papa Mago, forma una squadra di ricerca, un ordine segreto all'interno della...

FLAMINE FURRINALIS (ROMAGICKA)

FLAMINE FURRINALIS (ROMAGICKA) di

Valeria e Doru si inerpicano lungo il Gianicolo, quel colle così antico e così pieno di leggende. Leggende dimenticate, ma mai morte. E se è vero che in fondo a ogni leggenda c’è un briciolo di verità, quella verità questa volta fa male... sopratutto se si finisce proprio nel Lucus Furrinae, ove antichi riti dimenticati si tengono ancor oggi...

LO SPECCHIO DI LAVERNA

LO SPECCHIO DI LAVERNA di

Mondo Fantasy di Athom. Un mondo spietato. La storia narra di Aziz un grosso cacciatore di taglie o qualcosa del genere che per raccimolare qualche spicciolo accetta lavoretti improbabili tra cui uccidere un uomo (per una matrona) dai lineamenti e le fattezze abbastanza ambigue. Uno, cento,mille...quanti ce ne saranno?! Una favola orientale davvero molto carina, piena di quesiti e dai toni sing...

LA GRANDE MADRE

LA GRANDE MADRE di

“La rivelazione ancora mi stordiva. Tutto quello che avevo appena sentito era impossibile da accettare. Ma sapevo che qualcosa nelle parole di quella donna era vero. Forse tutto corrispondeva a verità, forse era la mia mente che per difendermi non voleva accettare tutto quanto Phiaso mi aveva detto. Barcollavo al pensiero. Tremavo all’idea che secoli di storia fossero stati spazzati via nel cor...

I RICHIAMI DELL'ABISSO 1: CAFFARELLA JOGGING (CAFFARELLA: I RICHIAMI DELL'ABISSO)

I RICHIAMI DELL'ABISSO 1: CAFFARELLA JOGGING (CAFFARELLA: I RICHIAMI DELL'ABISSO) di

Cosa si cela nel parco della Caffarella a Roma? Non era una semplice sessione di jogging quella di Luigi, eppure all'inizio lo sembrava. Perché una corsa come tante improvvisamente diventa così inquietante? Cosa ha trovato Luigi? Cosa ha risvegliato? E sopratutto che fine ha fatto? E a cosa servono quei dieci 'gusci'? Sarà lui l'undicesimo?