I Cuori Popolani: Novella

La storia di questo romanzo si svolge in un povero quartiere di quattro stanzucce a tetto in un sobborgo di Torino, e propriamente ne’ pressi di quell’incomparabile monumento di carità cristiana, che è la Piccola casa, o la città ospitale del canonico, ora Venerabile Benedetto Cottolengo. Due fratelli ed una sorella erano gl’inquilini del solingo abituro, unici superstiti nel 1861 d’una famiglia civile, ma sprovveduta di ogni altra ricchezza, fuorché della probità e dell’onore.

L'opera narrativa del Franco, può essere ascritta al genere dei romanzi didascalici a tesi, in quanto l'intreccio, le situazioni di fantasia, per cui ricorre talvolta a temi ed eventi della tradizione popolare regionale italiana ed europea, vengono utilizzati come proposizioni dimostrative di tesi morali, religiose e politiche, riferite alla storia sacra, a schemi teologici e filosofici cattolici, a singoli eventi storici persino alle leggi della biologia e della fisica.

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Non ci sono ancora recensioni o articoli