Una eredità perversa : ...le radici di un destino avverso

“Un’eredità perversa” si ricollega ad alcuni brani del saggio dello stesso autore “I sette volti del male” ed in queste nuove pagine non mancano parentesi serene nel Brasile di oggi ma vengono descritti anche gli eventi che colpiscono Vincenzo Fumagalli, il protagonista trasferitosi dall’Italia, che è perseguitato da un’eredità non voluta. È un’eredità fatta non solamente di denaro e beni immobili bensì un destino avverso che inizia con un’infanzia infelice. Si dice che non è possibile scegliere la famiglia nella quale venire al mondo, e neppure i propri parenti, ed in quella di Vincenzo Fumagalli l’interesse è sempre stato predominante sui sentimenti di affezione, amore e disinteressata solidarietà umana. Quella fatta dall’autore è un’analisi cruda, forse anche spietata, di un sistema sociale nel quale “l’apparire” prevale ed è più forte “dell’essere”. Accade, tuttavia, un fatto nuovo nella vita di Vincenzo, un fatto che ha una nome: “Luiziane” un’avvenente signora “paulistana” anch’essa trasferita da poco a Paranaguá, cittadina litoranea dello Stato del Paraná, e da quel momento, per l’attempato italiano, le cose cambiano ma si complicano con l’arrivo imprevisto di Eugenio, il figlio di Vincenzo. È inevitabile il conflitto tra due diversi sentimenti: l’affettività del padre protettivo che si contrappone all’amore passionale dell’uomo verso una donna. I personaggi del romanzo potrebbero sembrare reali ma non lo sono: essi sono usciti dalla fantasia dell’autore.

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Altri libri di Learco Learchi d'Auria

Gli Antichi Dei Torneranno

Gli Antichi Dei Torneranno di

In questo si fa riferimento ad un’antichissima leggenda che parla di un popolo stellare giunto sulla Terra per emancipare gli Indios primordiali. Nel racconto, si fa cenno anche agli “Antichi Padri”, antenati di quegli Indios evoluti e che non vanno confusi con gli “Dei” giunti dallo Spazio. Il romanzo è avvincente e finisce con l’appassionare il lettore che si trova immerso nei fatti antichiss...

La Chiave

La Chiave di

Ne “La chiave” vengono descritti i novanta giorni di spensierata vacanza brasiliana di Renato Malaspina, un neo pensionato e protagonista del presente racconto. È uno spaccato di vita nonché di quanto può accadere ad un italiano, non più giovane, che si trovi improvvisamente proiettato in un mondo completamente differente da quello nel quale è abituato a vivere. Vi sono quindi molteplici e diff...

Ritorno a Stella Maris

Ritorno a Stella Maris di

In “Ritorno a Stella Maris”, una vicenda che parrebbe autobiografica, anche se l’autore fermamente lo nega, Learco ci descrive un personaggio alquanto controverso, e un poco bizzarro: Giovanni Sciaccaluga genovese per nascita ma peruibense per scelta. Egli viene talvolta chiamato “Mestre João” con l’appellativo che si è guadagnato con la sua bravura nel dipingere quadri coloratissimi usando le ...

Rapa Nui:  la maledizione della Profezia di Mu... e poi il seguito

Rapa Nui: la maledizione della Profezia di Mu... e poi il seguito di

Questo fantasioso racconto intitolato “Rapa Nui – La maledizione della Profezia di Mu e poi… il seguito” inizia riportando la maledizione di un’antica profezia: “solamente un’isola resterà nel centro del Mondo…” dicevano le parole che poi proseguivano: “...ma quando anch’essa si inabisserà nell’oceano, avverrà la fine di tutto e di tutti”. L’autore ci descrive gli eventi di una lunga storia che...

Pensieri sospesi tra cielo e mare

Pensieri sospesi tra cielo e mare di

“Pensieri sospesi tra cielo e mare” - descritti in queste pagine - potrebbero apparire fatti veramente accaduti a persone realmente esistite. Non lo sono, in quanto nati dalla fantasia dell’autore. Personaggi, luoghi e vicende sono completamente inventati da Learco che di creatività ne dimostra molta nel narrare cose che potrebbero apparire vere. È tuttavia il racconto immaginario di una vita, ...

Alla scoperta delle proprie radici

Alla scoperta delle proprie radici di

Con “Alla scoperta delle proprie radici” l’autore prosegue le sue fantasiose narrazioni. A differenza di quanto scritto nella maggioranza dei suoi libri, dove le storie talvolta avventurose riguardavano cittadini italiani trasferiti in Brasile, vi è un’inversione di tendenza come del resto è già accaduto con il romanzo “Il passato ritorna”. Learco descrive le vicende della ventisettenne Vera Lu...