MATTO DA MORIRE: LA PRIMA INDAGINE DEL COLONNELLO STAUDER

Nicola Stauder, colonnello dei Carabinieri, cinquantenne vedovo, romano di fatto, è il jolly dell’Arma: è “inviato” in paesi e città per risolvere casi complicati e per i giornalisti è solo un’ombra o il sospetto di un’autorità investigativa.

Questa volta è Pietrasanta, alle spalle della Versilia, ad avere bisogno di lui. Nella piazza principale hanno ucciso a fucilate Paolino, “il matto di Forte dei Marmi”. Paolino era in attesa dello spettacolino organizzato in occasione della festa di sant’Ermete. Due proiettili lo raggiungono al petto. Ma da dove sono stati esplosi? Paolino, è un trentenne stravagante e innocuo, con la passione per l’urbanistica a tal punto che è noto anche come “l’assessore”. Chi ha potuto volere la morte di un essere tanto inerme?

Sullo sfondo, in una Versilia omertosa e intenta a fare i soldi, la pista dello spaccio di coca e l’affarismo immobiliare sulla costa a opera di un clan mafioso russo.

Intuitivo e ironico, pietoso verso chi sbaglia ma spietato di fronte al sopruso, Stauder, scandaglia i meccanismi mentali dell’assassino, scova le intricate ragioni di pulsioni, comportamenti e azioni entrando anche nel cono d’ombra di una malinconia antica, dove si muove anche il fantasma di sua moglie, uccisa molti anni prima da una terrorista che il colonnello non ha mai smesso di cercare.

Scritto in una lingua colta e virtuosa, che ricorda per certi versi quella de “Il Pasticciaccio” di Gadda e nel suo andamento richiama alla memoria lo stile Simenon, è un grande affresco contemporaneo che seziona, con chirurgica precisione, il decadimento morale di una delle zone più festaiole d’Italia.

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Non ci sono ancora recensioni o articoli

Altri libri di Pier Mario Fasanotti

Tra il Po, il monte e la marina: I romagnoli da Artusi a Fellini

Tra il Po, il monte e la marina: I romagnoli da Artusi a Fellini di Pier Mario Fasanotti Neri Pozza

La Romagna ha dato i natali ad alcuni tra i personaggi più rilevanti della storia dell’arte e della letteratura del nostro paese. Dalla dantesca Francesca da Rimini, che incarna la forza possente e inesorabile dell’amore, al malinconico Giovanni Pascoli; da Leo Longanesi, un «cocktail agitatissimo di idee e iniziative», a Federico Fellini, che raccontava di essere nato su un tratto ferroviario ...