Ladri di conigli (tenenza)

Compra su Amazon

Ladri di conigli (tenenza)
Autore
Arturo Molinari
Pubblicazione
16 febbraio 2016
Categorie
A uno dei due stranieri residenti nel comune di Casteldisasso rubano conigli d'angora. E’ il primo caso che Berto, da poco giunto al paese come comandante della Stazione Carabinieri, è chiamato a risolvere. Casteldisasso è un piccolo paese di campagna, idealmente situato al confine della Maremma, non troppo lontano dal monte Amiata né dal mare. Gli Appennini toscani sono geograficamente più lontani, ma molto presenti per ospitare veri o presunti campi di addestramento di terroristi “rossi o neri”. Durante una perlustrazione, i carabinieri scoprono un cadavere nel baule di un’auto. Un gruppo di ragazzi romani è sospettato di un traffico di droga che vede immischiato anche il defunto, morto per cause accidentali. Il fatto incuriosisce anche il farmacista, il medico e l’ufficiale postale, con i quali Berto fa il quarto nel ramino del giovedì. Berto mette in moto le celluline grigie e cerca qualche storia nascosta nella vita tranquilla del paese. Scopre che il morto è figlio di primo letto della moglie del farmacista, che a sua volta potrebbe non essere del tutto estraneo a questi intrecci tra mafia della droga e terrorismo.

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Non ci sono ancora recensioni o articoli

Altri libri di Arturo Molinari

L'eredità

L'eredità di

Un’eredità dallo zio d’America scatena curiosità e invidie nel paesino di Casteldisasso. L’oggetto dell’attenzione è un vecchio ferroviere e suo figlio, il maestro elementare, da tutti ritenuto immeritevole di tanta fortuna. Anche il tenente Berto Aldobrandi gode di un fortunato incontro con Sarah, adepta di una setta buddhista che ha stabilito una colonia nella vicina campagna, ma le sue...

Il colore dell'odio

Il colore dell'odio di

Passa un altro anno, allo scoccare dell’estate del 1975 puntuali gli archeologi ritornano a scavare attorno alla cappella, determinati a scoprire l'enigma della quattro piastrelle che di certo indica il luogo dove è stata nascosta la reliquia. Tito è sempre presente in caserma a Casteldisasso mentre al maresciallo Sandroni è stata affidata la Stazione di un vicino paese. Desi, reduce da una...

Il merlo zoppo

Il merlo zoppo di

È il 1974, appena la primavera asciuga la terra, un gruppo di archeologi ritorna a scavare sulla collina vicino al paesino di Casteldisasso, tra i resti di una rocca fortificata. Cercano un convento, dove si sarebbero rifugiati, 450 anni prima, tre cavalieri che trasportavano una preziosa reliquia. La compagnia, che già abbiamo conosciuto ne “La Ladra di Rose” si è intanto arricchita della...

La ladra di rose

La ladra di rose di

Casteldisasso è un paesino disperso nella Maremma ma non manca del Comune, della Chiesa e della Stazione Carabinieri. Il comandante, tenente Alberto Aldobrandi, Berto, vi si trova come destinazione provvisoria, la più duratura, e difatti nel corso degli anni colleziona un buon numero di avventure e di indagini poliziesche, portate a compimento con l’aiuto del fido maresciallo Tito Salutini e...

Un vizio assurdo (tenenza)

Un vizio assurdo (tenenza) di

Una storia d’amore emerge dal passato, una storia finita male, con la morte di una ragazza del luogo, ma c’è molto di più: una passione malata che il tenente Aldobrandi scopre suscitando un vespaio di rimorsi. Intanto la mafia della droga e il terrorismo allungano le loro mani sul paesello ma devono fare i conti con l’agguerrita banda di investigatori disposta ad affrontare qualunque rischio...

Il ritratto di Dora

Il ritratto di Dora di

Il tenente Berto Aldobrandi e il maresciallo Salutini sono preoccupati per la presenza di due cacciatori che spaventano le coppiette che si appartano in auto nel bosco. Anche l’amica Desi riferisce di un tipo sospetto che sale sulla corriera del mattino per la città e che veste un lungo impermeabile chiuso fino al collo. Berto scopre presto che il tipo sospetto dal lungo impermeabile è un...