I pirati della Malesia

Compra su Amazon

I pirati della Malesia
Autore
Emilio Salgari
Pubblicazione
21/02/2016
Categorie
uyodhana ha massacrato il padre di Ada e Tremal-Naik è stato fatto prigioniero dagli inglesi e condotto a Sarawak.



Il comandante della Young India, una nave in rotta verso Sarawak, discute con l'indiano Kammamuri, il quale vuole andare a Sarawak per liberare Tremal-Naik. La "Young India", però, durante un uragano naufraga, proprio sulle scogliere di Mompracem, la formidabile isola di Sandokan, "la Tigre della Malesia", l'invincibile capo della pirateria malese. Kammamuri viene fatto prigioniero da Yanez de Gomera, l'amico fraterno di Sandokan, e viene interrogato. Quando Sandokan e Yanez apprendono le nobili intenzioni del loro valoroso prigioniero, decidono di guidare una spedizione a Sarawak per salvare Tremal-Naik. Partono immediatamente con La Perla di Labuan, il più bel praho che solcava i mari della Malesia, e ottanta tigrotti. Durante il viaggio avviene un combattimento con una nave inglese e un breve incontro con una cannoniera.



Giunti a Sarawak, i tigrotti issano la bandiera inglese per ingannare i nemici e ormeggiano il loro veliero in porto. Verso le otto di sera Sandokan vede arrivare una flotta di navi da guerra inglesi che ormeggia intorno alla sua nave. Sandokan e Yanez cominciano a preoccuparsi quando scorgono in mezzo alla flotta la cannoniera incontrata in precedenza. Mandano degli uomini a terra a controllare le foreste, ma presto sentono la detonazione di una carabina. Poco dopo vedono tornare gli uomini, uno dei quali è ferito. Proprio in quel momento, da una delle navi inglesi viene urlata l'intimazione di arrendersi. Sandokan per risposta fa innalzare la sua bandiera, la bandiera di Mompracem rossa con una testa di tigre, e i tigrotti di Mompracem che si preparano a combattere.



I tigrotti durante la battaglia si difendono con furia indicibile, risoluti a morire piuttosto che arrendersi. La nave corsara è tuttavia stretta dalle navi inglesi, non ha libertà di movimento e in più deve far fronte a ben sette navi nemiche. Dopo due ore inizia a imbarcare acqua, ma ha procurato danni enormi agli avversari: già tre navi nemiche riposano in fondo al mare, sfondate dai cannoni abilmente manovrati dai tigrotti e dai due capi. La situazione della nave pirata peggiora e Yanez lo fa notare a Sandokan. Egli, poiché non vuole veder morire i suoi uomini, dà il comando ai suoi tigrotti di tuffarsi, raggiungere la costa senza farsi notare e salvarsi. Lui intanto, mentre Yanez continua a scaricare il cannone, dà fuoco alla polvere da sparo. Appena il tempo di tuffarsi e raggiungere con Yanez la costa, che la sua nave esplode e con lei anche due navi inglesi.



Sandokan e i suoi tigrotti si rifugiano nella foresta, mentre Yanez si reca al palazzo del rajah James Brooke, lo "Sterminatore dei pirati malesi", fingendosi un lord scozzese. Yanez, in poco tempo, diventa amico del rajah conquistandone la fiducia. Spesso si reca da Sandokan, fingendo di andare a caccia nella foresta. Riesce ad ottenere dal rajah il permesso per andare a visitare la prigione e una volta davanti a Tremal-Naik gli lascia un potente narcotico che simula la morte. Tremal-Naik viene creduto morto e seppellito. Sandokan si reca a dissotterrarlo: all'alba riprenderà i sensi e sarà libero. Yanez intanto si reca alla festa che il rajah ha organizzato per lui. Qui però incontra lord James Gullionk, un antico nemico suo e di Sandokan e, smascherato, viene fatto prigioniero.



Kammamuri, volendo liberare il suo padrone, si imbarca sulla Young India che però, a seguito di un violento uragano, naufraga sulle coste di Mompracem. Qui il bravo maharatto sfuggito all'uragano e all'arrembaggio dei Tigrotti incontra i due celeberrimi capi della pirateria malese: Sandokan e Yanez, che colpiti dal suo valore e coraggio decidono di liberare Tremal-Naik. Kammamuri narra ai due la storia sua e di Tremal-Naik, concludendo col raccontare della follia di Ada Corisant in seguito all'uccisione del padre.



Sandokan scopre che Ada è la cugina di Marianna e si imbarca

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Altri libri di Emilio Salgari

I misteri della giungla nera (Emozioni senza tempo)

I misteri della giungla nera (Emozioni senza tempo) di

Fa qui per la prima volta la sua comparsa un personaggio amatissimo da tutti i lettori del genere avventuroso: Tremal-Naik, un cacciatore di serpenti solitario che si muove insieme al fedele compagno Kammamuri. Come sempre Salgari attinge dalla fantasia più ispirata per modellare una storia che vede nel ruolo di antagonista il diabolico Suyodhana, la presenza di un'affascinante figlia di un uff...

Il Corsaro Nero (Emozioni senza tempo)

Il Corsaro Nero (Emozioni senza tempo) di

Il primo dei cinque romanzi del ciclo dei corsari delle Antille, questo romanzo di avventura è uno dei più famosi della prolifica produzione di Salgari anche grazie al grande fascino del suo protagonista: un corsaro di nero vestito, scuro e spettrale, al timone di una nave chiamata Folgore. E' anche grazie a lui che i lettori del Ventesimo Secolo sono rimasti tanto affascinati dall'universo dei...

I misteri della Jungla Nera (Einaudi tascabili. Classici Vol. 1255)

I misteri della Jungla Nera (Einaudi tascabili. Classici Vol. 1255) di

Per vivere questa avventura Salgari ci trasporta sul delta del Gange, in una jungla nera, dove il buio è popolato di giorno da un silenzio funebre e di notte da un frastuono di urla, ruggiti e sibili che gela il sangue. È sullo sfondo di un ambiente cosí ostile che si intrecciano le vicende di Tremal-Naik, cacciatore di serpenti ed eroe solitario, Kammamuri, suo fedele compagno, il di...

Capitan Tempesta - Romanzo d'avventure: con Introduzione e Note di Anna Morena Mozzillo

Capitan Tempesta - Romanzo d'avventure: con Introduzione e Note di Anna Morena Mozzillo di

La presente edizione del testo di Salgàri comprende:1) Un’Introduzione, corredata di una sezione sulla vita e le opere dell'Autore.2) Una sezione dedicata alle Note, 110, che chiariscono i termini stranieri o gergali presenti nel testo, come pure le tante voci storiche e geografiche.“Capitan Tempesta – Romanzo d’avventure” è un romanzo di Salgari pubblicato nel 1905; questo e il successivo “Il ...

Le Aquile della Steppa: 1907

Le Aquile della Steppa: 1907 di

Anteprima: Chi aveva dato queir ordine era un bel vecchio, uno dei più belli che si potessero trovare nelle steppe turchestane, che doveva aver già varcata la sessantina, di forme piuttosto tozze e robuste con spalle ampie e braccia muscolose e la pelle fortemente abbronzata e resa ruvida dagli ardori intensi del sole e dai venti frizzanti della grande steppa, gli occhi neri e ancora pieni ...

I minatori dell'Alaska

I minatori dell'Alaska di

- All'erta!...- Corna di bisonte!...- In piedi, Bennie!...- Brucia la prateria?- No!...- Fugge il bestiame?...Un clamore assordante, un misto di urla acute, latrati e muggiti echeggia improvvisamente in lontananza, rompendo di colpo il profondo silenzio dell'immensa prateria che, dalle rive del Piccolo lago degli Schiavi, si estende, quasi senza interruzione, fino a quelle del fiume Athabasca e...