La conversione (Filosofia antica per spiriti moderni)

Compra su Amazon

La conversione (Filosofia antica per spiriti moderni)
Autore
Agostino
Editore
UTET
Pubblicazione
24/02/2016
Categorie
Con un linguaggio personalissimo, intingendo la penna nel suo passato di peccatore, Agostino ripercorre nelle Confessioni (di cui sono qui raccolti i libri VI-IX) gli anni turbolenti di dubbi e peregrinazioni che caratterizzano il suo percorso prima della conversione. O meglio, prima delle progressive "conversioni", da intendere nel senso etimologico di "rivoluzioni nello sguardo", che Agostino ha vissuto. Conversioni che devono moltissimo alla pagina scritta: dal dialogo perduto di Cicerone (Ortensio) che introduce Agostino alla filosofia, ai testi di Plotino e dei suoi commentatori, al tempo utilizzati per porre le basi a una forma di neoplatonismo cristiano. Fino al momento di tensione massima di questa straordinaria opera al confine tra meditazione, riflessione filosofica e autobiografia: il libro VIII delle Confessioni.

Introduzione di Armando Massarenti.

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Altri libri di Agostino

Ama e fa' ciò che vuoi (Lezioni d'amore)

Ama e fa' ciò che vuoi (Lezioni d'amore) di

Sono tutti dedicati all’amore e alle passioni i primi libri delle Confessioni di Agostino, qui raccolti. L’amore per Dio giunge infatti al termine di una serie di altri amori, molto più umani e corporei: “E qual era allora il mio piacere, se non quello di amare e di essere amato? Non facevo che sedurre e lasciarmi sedurre, ingannato e ingannatore tra varie passioni”. Gli anni giovanili di Agost...

Dialoghi con se stesso (Filosofia antica per spiriti moderni)

Dialoghi con se stesso (Filosofia antica per spiriti moderni) di

Che Agostino, il vescovo, il filosofo e Padre della Chiesa, passato alla storia come Doctor Gratiae, da giovane fosse una testa calda è cosa nota ai più. Retore superbo e orgogliosissimo, violento, dedito a piccoli furti e bravate, oltremodo sensibile alla bellezza femminile, intorno ai trent'anni Agostino pareva lontanissimo, stando alle sue stesse parole, da quell'itinerarium in Deum le cui p...