Induzione Mnemonica

Come conquistare un pianeta senza invaderlo, senza guerra e perdite da ambo le parti e, soprattutto, senza distruggere la natura, fatta eccezione per la specie dominante? Semplice, fare in modo che la razza dominante si autodistrugga.
Poteri telepatici danno a un arcano popolo la possibilità di indurre i terrestri a sterminarsi, in preda a totale pazzia. È la fine di tutto? No, c’è chi resiste.
I protagonisti sono persone qualunque che si distinguono solo per la volontà di lottare, con una forza che nasce da una spietata introspezione, necessaria spinta emotiva.
Vi sono menti libere anche negli invasori più crudeli, e l’istinto di sopravvivenza dei nativi del pianeta Terra sarà sempre più forte di qualunque Induzione mnemonica.




L’Autore

Salvatore Zaffarana è un funzionario dello Stato. Si occupa di multilevel marketing. Ha pubblicato Nato da donna (0111 Edizioni, 2015), e ha scritto una trentina di romanzi brevi, riuniti in collana. Ha diversi hobby e poco tempo per coltivarli.

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Non ci sono ancora recensioni o articoli

Altri libri di Salvatore Zaffarana

Il dito

Il dito di Salvatore Zaffarana EDIZIONI EVE

La raccolta Il dito spazia da racconti di fantascienza fino a toccare la vita reale, il bene e il male, oltre a elementi di paranormale. Con una scrittura piacevole e agile, l’autore catapulta il lettore in realtà ai confini, tracciando linee che sfiorano il mistero. Alcuni degli episodi raccontati potrebbero anche verificarsi in un futuro non tanto remoto, in base a come sceglie di comportarsi...

Nato da donna

Nato da donna di Salvatore Zaffarana Zerounoundici

Stava morendo, semplicemente! Non sapeva che parte dell’auto fosse quel pezzo di lamiera che gli penetrava l’addome, né come ci fosse finito. «Cristo!» pensò «Dieci centimetri di ferro negli intestini... e non fa neanche male». Sarebbe morto, ne era certo. Come avrebbe fatto Lei? Era disperato più per Lei che per il fatto di morire... come avrebbe fatto Lei, come?