Salima, Principessa di Agharti (Collana Remake - Letteratura Fantasy e Avventurosa)

Compra su Amazon

Salima, Principessa di Agharti (Collana Remake - Letteratura Fantasy e Avventurosa)
Autore
Enrico Hagard
Pubblicazione
04/03/2016
Categorie
Forse, ancora prima di Atlantide, esisteva sulla Terra il Continente di Moar. Un Continente affascinante e misterioso su cui coesistevano razze e civiltà, la cui evoluzione, sia biologica che intellettiva, aveva seguito orologi diversi.

Delimitato dal Mare del Nord e del Sud e da quello Occidentale e Orientale, su di esso vi si potevano trovare sei regni: Il Regno degli Uomini-Aquila, il Regno degli Invisibili, il Regno dei Morti-Viventi, il Regno degli Uomini-Bestia, Il Regno della Magia e il Regno del Grande Lago.

Regni separati tra loro da una invisibile e impenetrabile barriera. Nonostante ciò, a volte delle crepe temporali, facevano sì che si aprissero varchi ed allora era possibile penetrare da un regno all’altro. Ma questo succedeva raramente.

Oltre questi regni sul Continente di Moar vi era la Terra Sconosciuta, una terra mai visita da alcuno per le sue impossibili condizioni di vita. Condizioni causate sia da straordinari eventi atmosferici, sia dai suoi abitanti: il peggio della feccia umana. Avventurarsi nella Terra Sconosciuta equivaleva a morire.

Altra terra quasi sconosciuta era quella chiamata delle Lande Desolate, poco abitata, priva di una vera e propria civiltà, soggetta all’anarchia. In questa Terra, che è quella della nostra eroina, Elinor di Dashwood, si svolgono le avventure che piano piano verremo a presentarvi.

Unica parte civilizzata del Continente di Moar è la Terra dei Trenta Regni, una specie di Europa tra il Medioevo ed il Rinascimento. I confini della Terra dei Trenta Regni sono gelosamente custoditi per far sì che nessuno vi penetri.

Terra a lungo devastata dalla guerra.

La guerra dei Trenta Regni, che durò più di Mille Anni sul Continente di Moar, fu una serie di conflitti armati che dilaniarono l’Impero, prima che fosse riunificato.

Salima, La Principessa di Agharti si svolge nel Regno dei Morti Viventi, in un’epoca antecedente a quella della Devastazione Universale che trasformò tutti gli esseri umani in morti assetati di sangue e di carne umana.

Epoca in cui esisteva l’Impero Aghartiano ed altri piccoli regni, tra i quali l’Egina, terra piena di fascino e di mistero, sulla quale svettavano imponenti Torri che non si sapeva da chi erano state costruite e perché. Si sapeva solo che in esse un morto può tornare in vita, anche se per un brevissimo periodo, e che sono custodite dall’Ordine dei Soli Nascenti.

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo