Il rosso e il nero

Compra su Amazon

Il rosso e il nero
Autore
Stendhal
Editore
Ilary P
Pubblicazione
06/03/2016
Valutazione
1
Categorie
Il protagonista Julien Sorel è un giovane ambizioso, figlio del proprietario di una segheria.Diventa precettore in casa di Monsieur Rênal, sindaco conservatore della cittadina. La sua ambizione lo spinge a conquistare la moglie di questo, Madame de Rênal, di cui però si innamora. Iniziano a spargersi delle voci nel paese e Rênal riceve una lettera anonima che lo informa dell'infedeltà della moglie. Julien decide allora di partire per Besançon e di entrare in seminario.

In seminario Julien riesce a farsi potenti amicizie. Alla fine viene assunto come segretario in casa del marchese de la Mole di cui attira ben presto le simpatie. In casa, a Parigi, conduce una vita mondana. La figlia del marchese, Mathilde, s'innamora di Julien. È però combattuta tra l'amore e il conservare una posizione sociale. Anche Julien si innamora e, grazie ad un astuto piano, riesce a farla capitolare.Mathilde informa suo padre della sua intenzione di sposare Julien perché sa che aspetta un figlio. Il marchese sospetta che Julien sia un cacciatore di dote; ciò nonostante gli conferisce un titolo e una rendita. Quando il matrimonio sta per essere celebrato arriva però una lettera di Madame de Rênal la quale informa il marchese che Julien l'ha ingannata e che è in realtà un truffatore. La lettera è stata dettata dal nuovo curato di Verrières, ma il marchese de la Mole ci crede.



Julien, che vede tutti i suoi sogni e le sue speranze distrutte, va a Verrières, raggiunge Madame de Rênal in chiesa e la ferisce con un colpo di pistola. Viene imprigionato e condannato alla ghigliottina nonostante tutti gli intrighi architettati da Mathilde e l'affetto di Madame de Rênal che è sopravvissuta e che, colta dai rimorsi, lo perdona. Alla sua morte Mathilde recupera la sua testa e, prima di seppellirla, la bacia, emulando la vicenda eroica e romantica del suo avo Bonifazio De La Mole e della sua amante, da lei idolatrati. Madame de Rênal muore invece di disperazione tre giorni dopo.



Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Anna luce

Un capolavoro veroAnna luce

Non si può dire quanto io abbia amato questo libro. Adoro le ambientazioni ottocentesche. L'ho letto ben tre volte e ogni volta con la stessa passione della precedente. Quando una storia ti coinvolge al punto di desiderare di rileggerla, significa che ha fatto centro nel tuo cuore. Sapere poi che il racconto è ispirato a una storia vera(affaire Berthet) aggiunge quel brivido in più. Mi sorprendo che qui ancora nessuno lo abbia recensito. L'assassinio della figlia di un notabile da parte dell'amante di umili origini. La trama è nota a tutti. Io ho amato l'intreccio e il personaggio di Mme de Renal. Un romanzo fatto di scandali, assassini, gelosie, insomma tutti quegli ingredienti che tengono vivo il lettore fino alla fine. Se non lo avete ancora letto, fatelo! Vi ritroverete immersi nella Francia prima della rivoluzione in una zavorra di avvenimenti che vi porteranno aprovare forti emozioni. Memorabile l'ultimo incontro in progione tra Mme de Renal e Julien Sorel. Consigliatissimo!

Registrati o Accedi per commentare.

Altri libri di Stendhal

La certosa di Parma

La certosa di Parma di Stendhal Latorre Editore

Un romanzo epocale ambientato in epoca napoleonica. Un giovane avventuroso partecipa a Waterloo, si innamora, finisce in carcere, fa carriera, ecc. ecc. Come in una moderna serie televisiva le avventure si susseguono senza posa. E sullo sfondo la "città dorata", Parma e la sua certosa. ITALIAN EBOOK DRM free

Il rosso e il nero: Cronaca del XIX secolo

Il rosso e il nero: Cronaca del XIX secolo di Stendhal Demetra

Sono i maggiori critici militanti e studiosi italiani a raccontare ogni opera in 10 parole chiave: per penetrare fino al cuore dei capolavori di tutti i tempi. Edizioni integrali, testi greci e latini a fronte, traduzioni eleganti, essenziali note a piè di pagina. In più, con le tavole sinottiche, è facile collocare vita e opere degli autori nel contesto storico, letterario e artistico. «I ...

La certosa di Parma

La certosa di Parma di Stendhal

dall'incipit del libro: Questo racconto fu scritto nell'inverno del 1830, in luogo distante da Parigi trecento leghe. Molti anni prima, quando i nostri eserciti scorrazzavan l'Europa, il caso mi pose in mano un biglietto d'alloggio per la casa d'un canonico: s'era a Padova, fortunata città in cui, come a Venezia, godersi la vita è la prima e maggior occupazione e non lascia tempo a sdegnarsi di...

La certosa di Parma (I Capolavori della Letteratura Europea)

La certosa di Parma (I Capolavori della Letteratura Europea) di Stendhal Nemo Editrice

"Il romanzo più bello del mondo" Italo Calvino Siamo negli anni delle conquiste napoleoniche. Il giovane marchesino Fabrizio del Dongo parte per la guerra al seguito dell’esercito del Bonaparte, sfidando, così, l’ira paterna. Da Waterloo passerà poi alla corte di Parma, prima di finire prigioniero in cima alla torre Farnese. Il romanzo ripercorre le sue peripezie epiche e amorose e le ...

La legge del più forte nell'Ottocento

La legge del più forte nell'Ottocento di Stendhal Nilalienum Edizioni

Nel corso dell’Ottocento la legge del più forte assume una configurazione più pervasiva e complessa rispetto al passato. L’avvento e lo sviluppo del liberalismo e del capitalismo, infatti, determinano una fluidificazione della società che alimenta nella maggior parte della persone il desiderio compulsivo di ricchezza e di status. Chi ha già, aspira ad avere di più, chi ha meno o non ha, a ...

La Certosa di Parma

La Certosa di Parma di Stendhal

L'amore coglie sfumature invisibili a un occhio indifferente e ne trae conseguenze infinite. (Libro Secondo – Capitolo XVIII)