La trappola

È la storia tragicomica di Paolo Mortarelli, marchese di Ciciano che, seppur di carattere schivo, s’innamora della bella Armida, moglie di un cacciatore di frodo, e oste del borgo, chiamato Pulce. Questi, anni prima, aveva teso un’imboscata al guardiacaccia del marchese, Stefano, che da allora gli aveva giurato vendetta. I rapporti tra Pulce e Mortarelli si deteriorano, fino a quando l’oste decide di eliminare il rivale in amore. Stefano e Paolo preparano “la trappola” per far sì che Pulce scopra le sue reali intenzioni.

Romanzo rapido, efficace, dove sono concentrate le migliori qualità del narratore, accolto con favore dalla critica.



Delfino Cinelli (1889-1942), figlio di un industriale di Signa, si occupa dell'industria di famiglia fino alla soglia dei quarant'anni quando inizia a scrivere. In meno di vent'anni pubblica una quindicina di libri per le principali case editrici dell'epoca (Mondadori, Treves, Vallecchi).

Pubblica i suoi racconti sul Corriere della Sera, Nuova Antologia e altre testate.

Insieme a Elio Vittorini traduce per Mondadori molte opere di Edgar Allan Poe.

(Wikipedia)

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Non ci sono ancora recensioni o articoli