Mentre Torino dorme. Un altro caso per Paludi

Due parcheggiatori abusivi trovano il cadavere di una ragazza in un magazzino abbandonato dietro al campo da bocce dei giardinetti Italo Calvino. Il titolare di un’agenzia matrimoniale specializzata in truffe sentimentali viene freddato con diciassette colpi di pistola nel suo ufficio al Quadrilatero. Il commissario Giorgio Paludi rientra forzatamente dall’aspettativa e si addentra in un’indagine impossibile: dalle case popolari al nuovo “ghetto” di San Salvario, dagli ex quartieri FIAT, alla collina che domina il Po. Una sottile linea rossa unisce la periferia della città alle altre periferie d’Europa: una madre surrogata di San Pietroburgo, un hotel di lusso del centro di Varsavia, un autobus carico di modelle che attraversa paesini sperduti della Transilvania, una bionda da strappare il cuore che traffica in cocaina. Da Budapest alla frontiera moldava, dal Mar Baltico a Piazza Vittorio. Una resa dei conti criminale si è data appuntamento in città. Un mistero dalle mille facce che Paludi cerca di decifrare scivolando tra le strade che l’hanno adottato. Una Torino dura e affascinante, sospesa tra la notte e il giorno.

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Non ci sono ancora recensioni o articoli