Lotta alla Mafia Siciliana

"Un ritratto della mafia che arriva dai primi decenni del Novecento, e che riemerge grazie a Diego Scarabelli dagli archivi storici dell'Arma. Un documento che ci consegna, con la fresca potenza della testimonianza diretta, un'immagine immediata e sconvolgente del fenomeno mafioso nell'Italia liberale e fascista in provincia di Caltanissetta e Agrigento, di Palermo e Trapani, di Enna, Ragusa e Catania. Autore è un maresciallo dei Carabinieri Reali, Paolo Bordonaro, che con un 'processo verbale' redatto nel 1927 sotto il prefetto Mori affianca e integra con grande efficacia le conoscenze trasmesse nel tempo da altri esponenti delle forze dell'ordine. Omicidi e furti di cavalle e di mule, estorsioni e rapine, intimidazioni e omertà, raccontano la storia quotidiana di un potere allora incontrastato, ramificato, violento, più forte spesso di quello dello Stato. Pagine che destano curiosità del passato, ma che fanno riflettere sull'oggi" Nando della Chiesa

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Non ci sono ancora recensioni o articoli

Altri libri di

Mafia: Cavalleria del delitto (Italics)

Mafia: Cavalleria del delitto (Italics) di

“Oggi siamo in grado di ricostruire le carriere criminali di alcuni mafiosi che cominciano già sotto il Regno dei Borboni, quindi ancor prima dell’Unità d’Italia raggiunta nel 1861. Per il momento, i documenti storici ci riportano però la comparsa del vocabolo “mafia” - a volte scritto “maffia” - soltanto dopo questa data. Il primo interessante documento è il dramma teatrale intitolato “I ...