L'amica geniale

Compra su Amazon

L'amica geniale
Autore
Elena Ferrante
Editore
Edizioni E/o
Pubblicazione
19/10/2011
Valutazione
(2)
Categorie
L'amica geniale comincia seguendo le due protagoniste bambine, e poi adolescenti, tra le quinte di un rione miserabile della periferia napoletana, tra una folla di personaggi minori accompagnati lungo il loro percorso con attenta assiduità. L'autrice scava intanto nella natura complessa dell'amicizia tra due bambine, tra due ragazzine, tra due donne, seguendo passo passo la loro crescita individuale, il modo di influenzarsi reciprocamente, i buoni e i cattivi sentimenti che nutrono nei decenni un rapporto vero, robusto. Narra poi gli effetti dei cambiamenti che investono il rione, Napoli, l'Italia, in più di un cinquantennio, trasformando le amiche e il loro legame. E tutto ciò precipita nella pagina con l'andamento delle grandi narrazioni popolari, dense e insieme veloci, profonde e lievi, rovesciando di continuo situazioni, svelando fondi segreti dei personaggi, sommando evento a evento senza tregua, ma con la profondità e la potenza di voce a cui l'autrice ci ha abituati... Non vogliamo dirvi altro per non guastare il piacere della lettura. Torniamo invece all'inizio. Dicevamo che L'amica geniale appartiene a quel genere di libro che si vorrebbe non finisse mai. E infatti non finisce. O, per dire meglio, porta compiutamente a termine in questo primo romanzo la narrazione dell'infanzia e dell'adolescenza di Lila e di Elena, ma ci lascia sulla soglia di nuovi grandi mutamenti che stanno per sconvolgere le loro vite e il loro intensissimo rapporto. Altri romanzi arriveranno nel giro di pochi mesi, per raccontarci la giovinezza, la maturità, la vecchiaia incipiente delle due amiche.

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

La doppia lama dell'amiciziaIl Domatore di Demoni

Amore e Odio tra due ragazzine, Lila e Lenù, che fanno di tutto per assomigliare all'altra senza farsi scoprire. Lenù è l'ingenua che si fa trascinare e influenzare da Lila per ogni piccola cosa, dal marinare la scuola all'avere il primo fidanzatino soltanto per fare qualcosa prima di Lila. Quest'ultima è molto intelligente, per problemi economici abbandona la scuola ma nonostante ciò, grazie alla biblioteca del quartiere, impara il latino e anche il greco in autodidatta. La sua mente è geniale, ma alla fine ammette che la vera Amica Geniale è Lenù e ciò lo si nota durante il matrimonio di Lila, quando la ragazza si ritroverà nella morsa dei Carracci e dei Solara senza poter scappare.

Piace a 0 persone

Registrati o Accedi per rispondere.

"L'amica geniale" di Elena FerranteTiServeUnLibro.blogspot.it

Questo di Elena Ferrante è un romanzo vero; un libro serio, corposo, completo, uno di quei punti fermi della letteratura italiana che in futuro verrà consigliato come lettura agli studenti del liceo. Insomma ha tutte le caratteristiche adatte a diventare un classico da studiare e custodire. Continua…

Piace a 0 persone

Registrati o Accedi per rispondere.

Altri libri di Elena Ferrante

Storia della bambina perduta (L'amica geniale)

Storia della bambina perduta (L'amica geniale) di

"Storia della bambina perduta" è il quarto e ultimo volume dell’Amica geniale, la saga italiana che ha avuto più successo in questi anni, confermando l’autrice, già conosciuta per i precedenti romanzi, come una delle massime scrittrici al mondo.Le due protagoniste Lina (o Lila) ed Elena (o Lenù) sono ormai adulte, con alle spalle delle vite piene di avvenimenti, scoperte, cadute e “rinascite”. ...

Cronache del mal d'amore (Dal mondo)

Cronache del mal d'amore (Dal mondo) di

«Ammirazione stupore e incredulità destò nel 1991 l'uscita dell'Amore molesto. Chi era questa scrittrice che si firmava Elena Ferrante e dichiarava di aver vissuto molto tempo a Napoli e poi in Grecia? Già in quel primo romanzo la sua voce era decisa nitida perfetta. Una voce che alla fitta trama coniugava l'atmosfera soffocante del romanzo poliziesco americano il gesticolare patetico e com...

Storia del nuovo cognome (L'amica geniale)

Storia del nuovo cognome (L'amica geniale) di

«Capii che ero arrivata fin là piena di superbia e mi resi conto che – in buona fede certo, con affetto – avevo fatto tutto quel viaggio soprattutto per mostrarle ciò che lei aveva perso e ciò che io avevo vinto. Lei naturalmente se ne era accorta fin dal momento in cui le ero comparsa davanti e ora stava reagendo spiegandomi di fatto che non avevo vinto niente, che al mondo non c'era alcunché ...