Tutto il nulla: Vuoto, sentimenti, materia

Saggio divulgativo dove il procedere del pensiero nel confronto con le principali problematiche esistenziali si affianca alla descrizione delle vicende che l'autore incontra nel suo itinerario immaginario. Un libro da sfogliare se si avverte un malessere esistenziale: da leggere se si hanno dei dubbi, non per procurarseli. Ecco che la conversazione con uno sconosciuto a proposito del vizio del fumo diventa occasione per una dissertazione sulla morte, mentre assistere ad un incidente stradale spinge l'autore a riflettere sulla fenomenologia generale dei rapporti sociali.



Giuseppe Mossa si definisce orgogliosamente un agnostico-anarco-social-utopista. La sua formazione è eterogenea, e spazia dall'ambito informatico a quello delle scienze politiche.

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Non ci sono ancora recensioni o articoli