Un Aquilone di Farfalle: Romanzo

“Quello che voglio dire, quello che io so, è che siamo stati creati per amare. L’amore è l’origine del nostro percorso nel mondo, il mezzo di trasporto della nostra anima, e la nostra destinazione.

Per questo, senza di esso noi siamo persi. Tutto il resto non conta.”

Una giornalista conduce una sua indagine, per scoprire le reali circostanze di un lontano avvenimento: un delitto, accaduto quando era bambina.

Un segreto, nascosto nel passato e tenacemente custodito con "quella sovrumana forza che soltanto l'amore può dare", si scopre nell'appassionata descrizione dei sentimenti.

Un mistero, che si snoda dalla prima all'ultima pagina per svelarsi, completamente, soltanto alla fine. La storia di un amore senza tempo.

"Credo che tutti noi, prima o dopo, ci troviamo ad essere profughi o esuli in questa vita. In fuga da qualcosa, o da qualcuno. Oppure da noi stessi. Tutti siamo profughi, prima o poi."

L'accertamento della verità in un caso giudiziario, è il filo conduttore della storia, e fa da sfondo ad un tema di più ampio respiro. La vita dura e drammatica degli invisibili, relegati nel limbo della povertà e dell'esclusione sociale, ove si giunge per tanti motivi. Per l'autrice, le esistenze umane sono gocce infinitesime, nel fiume immenso della Storia. E in ciascuna di esse, in ciascuna anima, è celato un segreto.

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Non ci sono ancora recensioni o articoli

Altri libri di

L'Ultima Primavera. Il riflesso segreto dei ricordi: Romanzo

L'Ultima Primavera. Il riflesso segreto dei ricordi: Romanzo di

.Un segreto nascosto nel tempo. Un amore struggente sullo sfondo della Seconda guerra mondiale e della lotta partigiana, in una storia che intreccia presente e passato. "Chi era Flora? Perché non mi avevano mai parlato di lei?... Avrei tanto voluto avere un abito o qualche oggetto che le era appartenuto. Per questo, mi ero già tanto affezionata alla villa. E ora, mi rendevo conto di ...