Il giorno era ieri

Roma, novembre 2011. Il governo Berlusconi è costretto a dimettersi a causa delle proteste interne e delle pressioni internazionali. In una conferenza stampa, la Lega Nord annuncia l’uscita dalla maggioranza parlamentare e dichiara che non sosterrà il nascente governo Monti. Il paese è vicino al tracollo. Durante l’incontro con i giornalisti, due individui armati fanno irruzione nella sala stampa di Montecitorio e uccidono Umberto Bossi e Roberto Calderoli.
Da quel momento, i terroristi colpiscono, uno dopo l’altro, i più influenti politici italiani e il paese precipita nella violenza. Il gruppo non rivendica e non lascia tracce. Attraverso internet riesce anzi a infiltrarsi indisturbato nei server delle istituzioni.
Qual è l’orientamento politico dei terroristi? Come scelgono le loro vittime? Qual è l’obiettivo ultimo delle loro azioni? Perché la violenza culmina, in un’insospettabile mattina d’estate, con qualcosa che somiglia alla ghigliottina della Rivoluzione Francese?
Chiamato a dare una risposta a queste domande è il commissario di polizia Candido De Carolis, il migliore analista della questura centrale di Roma, mentre i Servizi Segreti lo seguono giorno e notte, per arrivare ai terroristi prima che li catturi lui.

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Non ci sono ancora recensioni o articoli