Lettera al padre

La risposta a una domanda del padre di Franz, Hermann, si tramuta in uno sfogo personale sotto forma di una lunghissima lettera, in cui viene fuori il rapporto conflittuale con il padre autoritario, che non ha mai mostrato un briciolo di stima e di affetto nei confronti del figlio.



“Carissimo padre, recentemente mi hai chiesto perché mai sostenga di avere paura di te. Come al solito, non ho saputo darti una risposta, in parte proprio per il timore che nutro nei tuoi confronti, in parte perché questo sentire trova giustificazione in una tale quantità di dettagli che, parlando, non saprei evocarli compiutamente. E quand’anche tenti di risponderti per iscritto, il mio provarmici sarà per forza di cose assai incompleto, sia perché anche nello scrivere mi sono di ostacolo la paura che ho di te e ciò che ne consegue, sia perché la vastità del materiale supera di gran lunga la mia memoria e il mio intelletto”.



Kafka rievoca episodi dolorosi e traumatici della sua infanzia, e, con coraggio, accusa il padre di averlo reso un uomo insicuro, timido, timoroso e schivo. La lettera non arriverà mai al destinatario e sarà pubblicata solo diversi anni dopo la morte dell’autore.



Franz Kafka (1883 – 1924) è uno degli scrittori più noti del XX secolo, tanto che il termine “kafkiano” è entrato nella lingua italiana per descrivere situazioni esistenziali come quelle presenti nei suoi testi. Celeberrimi sono il racconto La metamorfosi (1915) e il romanzo Il processo (1925).

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Altri libri di Franz Kafka

Lettera al padre (Emozioni senza tempo)

Lettera al padre (Emozioni senza tempo) di

Come suggerisce il titolo, la lettera fu scritta da Kafka al padre nel 1919 ma fu pubblicata solo nel 1952, postuma. È grazie al suo contenuto che possiamo sciogliere almeno parzialmente i nodi della prosa kafkiana e capire meglio alcuni dei suoi temi più surreali e oscuri. È in realtà un'epistola molto dura e critica nei confronti del genitore, al quale rimprovera un'azione educativa troppo au...

Il castello (Libri da premio)

Il castello (Libri da premio) di

Opera postuma e pubblicata nel 1926, 'Il castello' è l'ultimo romanzo del grande autore cecoslovacco. Non conosciamo il nome del protagonista, noto solo con l'iniziale di K., e sappiamo che all'improvviso arriva in un villaggio sul quale sovrasta la figura di un misterioso castello. Da qui prende il via una vicenda che è stata tra le più studiate e discusse dell'intero Novecento. Secondo alcuni...

La metamorfosi - Lettera al padre

La metamorfosi - Lettera al padre di

Il dorso duro come una corazza, il ventre bruno solcato da nervature arcuate, e una miriade di zampe penosamente sottili che si agitano davanti ai suoi occhi: è così che il commesso viaggiatore Gregor Samsa si risveglia una mattina nel suo letto. Quello che sembra un incubo si rivela ben presto un’atroce realtà: durante la notte si è trasformato in un gigantesco scarafaggio. Mentre la madre e l...

La Metamorfosi e altri sublimi racconti (Emozioni senza tempo)

La Metamorfosi e altri sublimi racconti (Emozioni senza tempo) di

Il commesso viaggiatore Gregor Samsa si sveglia una mattina ritrovandosi mutato in un gigantesco e orribile insetto. Così comincia 'La metamorfosi' di Kafka, uno dei racconti più celebri del XX secolo e dell'intera narrativa mondiale. In questo come in molti altri lavori dello scrittore boemo ricorrono alcuni temi significativi e spesso autobiografici: il senso di angoscia nei confronti di una ...

Il processo (Emozioni senza tempo)

Il processo (Emozioni senza tempo) di

Uno degli scritti di Kafka più ermetici e suggestivi, pubblicato per la prima volta nel 1925, 'Il processo' ha per protagonista un uomo che viene arrestato, accusato e processato per motivi che rimangono misteriosi. Tutti gli elementi dello stile kafkiano, che proprio grazie a questo testo diventa un preciso aggettivo letterario, sono in risalto tra queste pagine: le volute contraddizioni nella...

Lettera al padre (Einaudi tascabili. Classici)

Lettera al padre (Einaudi tascabili. Classici) di

Scritta nel 1919 e mai consegnata al destinatario, Lettera al padre ripercorre la storia di un rapporto assolutamente squilibrato tra un padre troppo forte e un figlio troppo debole. Una lotta impari. Da una parte c'è una figura che incarna l'autorità assoluta, distante e brutale, dall'altra un figlio pieno di paure, che desidera con tutto se stesso l'affetto del padre, ma che non ha il corag...