Sodoma rivisitata: Sillabario di cattivi pensieri

Ho poco sofferto dell’esclusione e delle vessazioni che mi sono state inflitte per le mie passioni erotiche e affettive, e questo perché – grazie a Dio – ho la fortuna di essere nato ateo e di avere a lungo lottato per restare serenamente tale. Vorrei che chi non lo è facesse almeno un piccolo sforzo per capire quale serenità di mente, quale libertà, quale allegria, e quale serio impegno morale dia
l’ateismo. Queste ultime parole le rivolgo soprattutto ai gay cattolici e cristiani in genere.
Non riesco proprio a capire perché mai e a tutti i costi vogliano iscriversi a un club che non li vuole. Non mi risulta che negli anni ’30 in Germania ci fossero associazioni di ebrei che volevano essere ammessi nelle SS. (dalla premessa di Luca Fontana)

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Non ci sono ancora recensioni o articoli