I ciechi e le stelle

“Tutti però sanno che un giorno, presso la deserta spiaggia di un continente appena formatosi, lungo la zona umida che la marea scopriva e ricopriva ritmicamente, per la prima volta sul pianeta una cellula visse.
Fu una vita infinitamente semplice, accompagnata e illuminata da un grado di coscienza così tenue da parere nullo. Ma fra lo zero e la più piccola cifra significativa che la mente possa concepire v’è pur sempre un abisso; e quell’abisso era per la prima volta colmato.”

Mondi affascinanti e lontani descritti da un pioniere della fantascienza, lo scienziato-scrittore Giorgio Cicogna, morto prematuramente a soli 33 anni, durante l'esperimento di una sua invenzione, un motore a reazione per il volo oltre la stratosfera. Il trait d'union di tutti i racconti è il forte desiderio di superare i propri limiti per conoscere l'insondabile, ma i tentativi non sempre riescono e si rimane con la consapevolezza della limitatezza umana verso la natura, come ciechi che scrutano le stelle.

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Altri libri di Giorgio Cicogna

I ciechi e le stelle

I ciechi e le stelle di

I ciechi e le stelle fu il primo e unico libro di narrativa pubblicato da Giorgio Cicogna (1899-1932), affascinante e originale figura di scienziato, poeta e scrittore, morto a soli 33 anni durante un esperimento per la costruzione di un motore a reazione per il volo oltre la stratosfera. Pubblicata in origine nel 1931, la raccolta I ciechi e le stelle viene qui riproposta nella sua integrità c...

Canti per i nostri giorni di Giorgio Cicogna

Canti per i nostri giorni di Giorgio Cicogna di

Canti per i nostri giorni di Giorgio Cicogna