Eneide

L'Eneide è, tra i poemi epici giunti fino a noi dall'antichità, uno dei più significativi.
Composta dal poeta Virgilio tra il 31 e il 19 a.C. l'opera consta di dodici libri scritti in esametri dattilici. La narrazione prende avvio in media res, ossia ad avvenimenti in corso. La flotta troiana, guidata dal valoroso e pio Enea, dopo la sconfitta di Troia è alla ricerca di una nuova patria. Il testo si pone, quindi, in ideale continuazione con l'Iliade di Omero. Enea e gli esuli troiani vengono, secondo la tradizione, considerati gli antenati del glorioso popolo romano.
Un testo, ancora oggi oggetto di studio, che non dovrebbe mancare nella libreria (virtuale o non) di chiunque ami veramente la cultura. Lo riproponiamo nella storica versione tradotta, nel corso del Cinquecento, dall'umanista Annibale Caro.


Publio Virgilio Marone nasce ad Andes (vicino l'attuale Mantova) il 15 ottobre del 70 a.C.
Poeta dalla rara sensibilità con i suoi versi ha posto le basi di quella che, con il senno di poi, può essere già considerata la produzione letteraria italiana. Illustre esponente della cerchia di artisti vissuti durante l'impero di Ottaviano, con i suoi componimenti legittimò e glorificò l'ascesa della dinastia Giulio-Claudia. Tra le numerose opere ricordiamo le Bucoliche e le Georgiche.
Muore a Brindisi il 21 settembre del 19 a.C.

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Altri libri di Virgilio

Eneide

Eneide di

«Maestro di color che sanno», Publio Virgilio Marone è uno dei più grandi poeti dell’antichità classica e tra i maggiori di ogni tempo. E la sua maggiore opera, l'Eneide, mentre racconta le peripezie di Enea, scampato alle fiamme di Troia e destinato a diventare progenitore del popolo romano, riesce a saldare mitologicamente, narrativamente e stilisticamente la tradizione latina e quella greca,...

Eneide

Eneide di

L'armi canto e 'l valor del grand'eroeche pria da Troia, per destino, a i litid'Italia e di Lavinio errando venne;e quanto errò, quanto sofferse, in quantie di terra e di mar perigli incorse,come il traea l'isuperabil forzadel cielo, e di Giunon l'ira tenace;e con che dura e sanguinosa guerrafondò la sua cittade, e gli suoi deiripose in Lazio: onde cotanto crebbeil nome de' Latini, il regno d'A...

Eneide: Aeneis (Foro Latino Vol. 10)

Eneide: Aeneis (Foro Latino Vol. 10) di

Il libro contiene il testo originario latino della famosa opera di Virgilio.

Eneide (On demand)

Eneide (On demand) di

Dal momento che nella felice Italia in cui viviamo l'Eneide del Caro non la pubblica più nessuno, ci siamo decisi noi (con un'improntitudine degna di miglior causa) a ristampare un libro volta, in modo talmente originale da risultare quasi provocatorio: una striminzita silloge di pochi brani on demand scelti tra i più rappresentativi di quel flebile universo di Pietas e ben poco stentorea Virtu...

Opere (Classici della religione)

Opere (Classici della religione) di

Le Bucoliche, una raccolta di dieci egloghe sul modello di Teocrito; le Georgiche, poema didascalico dedicato al lavoro dei campi interpretato come metafora di una società umana ideale; l'Eneide, monumentale poema epico modellato come un’Iliade latina al fine d'essere presentato come manifesto dell’ideologia augustea. Sono queste le tre opere che hanno dato fama immortale a Virgilio. Di questi ...

Eneide (Ad Altiora)

Eneide (Ad Altiora) di

La versione integrale nella traduzione di Annibale Caro in lingua italiana e latino del poema epico di Virgilio.