Opere Volgari - Vol. VII

Opere Volgari - Vol. VII by Giovanni Boccaccio.

This book is a reproduction of the original book published in 1829 and may have some imperfections such as marks or hand-written notes.

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Altri libri di Giovanni Boccaccio

Della geneologia degli Dei di Giovanni Boccaccio

Della geneologia degli Dei di Giovanni Boccaccio di

Della geneologia degli Dei

Filocolo di Giovanni Boccaccio

Filocolo di Giovanni Boccaccio di

Filocolo

Trattatello in laude di Dante di Giovanni Boccaccio

Trattatello in laude di Dante di Giovanni Boccaccio di

Trattatello in laude di Dante

Il Filocolo

Il Filocolo di

Il Filocolo, che, secondo un'etimologia approssimativa, significa "fatica d'amore", è un romanzo in prosa, rappresentando così una svolta rispetto ai romanzi delle origini scritti in versi. La storia ha due protagonisti, Florio, figlio di un re saraceno, e Biancifiore, una schiava cristiana abbandonata da bambina. I due fanciulli crescono assieme e da grandi, in seguito alla lettura del libro d...

Elegia di Madama Fiammetta

Elegia di Madama Fiammetta di

La protagonista, che è anche voce narrante, racconta la sua vicenda sentimentale: innamoratasi al primo sguardo di Panfilo, mercante fiorentino, vive una stagione di felicità interrotta però dalla partenza dell'amante per Firenze.La promessa infranta di Panfilo di un successivo ritorno a Napoli è il primo evento di una serie di peripezie: la donna apprende dapprima che Panfilo si è sposato, ma ...

Decameron: Ediz. integrale (Grandi classici)

Decameron: Ediz. integrale (Grandi classici) di

IN OFFERTA LANCIO! Decameron è una raccolta di cento novelle, raccontate in dieci giorni da sette donne e tre uomini, allontanatisi da Firenze per sfuggire alla peste che contagiò la città nel 1348. L’opera è quindi suddivisa in “Giornate” e nel Proemio l’autore spiega il carattere del suo libro. Nella Giornata I si parla “di quello che più aggrada a ciascheduno”, nella II “di chi, da diverse c...